La montagna… incantata

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminIl 6 Luglio, al Museo nazionale Etrusco di villa Giulia a Roma, si è svolta la 71^ edizione del “Premio Strega” vinta, in maniera strepitosa, da Paolo Cognetti con l’opera  Le otto montagne: 208 voti contro  i 119  della seconda classificata: La piĂą amata di Teresa Ciabatti. In entrambi i libri fondamentale è il rapporto conflittuale con la famiglia,  con il padre che “lo ho pianto, narra Ciabatti, come la persona che piĂą mi amava. Prima lo ho messo in discussione nei sogni, poi però ho perdonato. Ma il vero confronto è con la madre di cui dice: io l’ho odiata.  E’ una sorta di narrazione catartica, un’autobiografia dell’autrice che con un linguaggio crudo, forte, nervoso, va alla ricerca di se stessa: mi chiamo Teresa  Ciabatti, ho 44 anni, e non trovo pace … ricordo, collego, invento.

Chiesa e Convento dell’Annunziata: note in margine al convegno

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminViviamo in  un mondo  che pare possa  fare a meno  della storia, la globalizzazione  sembra aver  divorato il  passato non lasciandone alcuna traccia. “Qui e adesso” è la vita: un eterno presente incapace di  intravvedere le … antiche vestigia … che narrano chi siamo stati, chi siamo o quelli che avremmo potuto essere e, forse, che saremo.

Merito, perciò, a chi  con passione ed entusiasmo cerca di recuperare dall’oblio la storia del proprio paese perchĂ© diventi un bene comune senza del quale il futuro di una comunitĂ  diventa piĂą incerto. 

L’amico Alfredo Rossi ha portato a compimento la seconda fatica(la ricerca storica comporta  un lavoro lungo e difficile di studio, di organizzazione, di analisi, di interpretazione dei dati ) relativa alla storia del Comune di Ceppaloni. La prima” Ceppaloni – Storia e societĂ  di un paese del Regno di Napoli” è un grande affresco della storia del Comune a partire dalle origini alla fine del Settecento. Opera centrale per chi vuole conoscere la Storia del Comune di Ceppaloni che è analizzata in maniera rigorosa, scientifica , con una metodologia storiografica di cui è pienamente padrone. 

 

La piattaforma Rousseau

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminE’ la piattaforma informatica del “Movimento Cinque Stelle” dove vengono votate le varie proposte e  decisioni del Movimento. Anche l’eventuale premier, in caso di elezioni, sarĂ  votato dagli iscritti collegandosi alla piattaforma. Perché“ Rousseau” e non Montesquieu o altri? PerchĂ© certamente è voluto essere un riconoscimento  a Jean Jacque Rousseau che Grillo e Casaleggio considerano il padre della democrazia diretta: il popolo riunito in Assemblea decide e legifera, ma ciò era possibile, specificava  Rousseau, solo nella piccole Nazioni: la Svizzera ad esempio

Ma è proprio così?

 

Indagine over 65 nel Comune di Ceppaloni nel 2016 (5)

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminMentre scrivevo l’ultimo degli articoli relativi all’indagine sugli over 65 del Comune di Ceppaloni, è stato pubblicato dall’ISTAT il “Rapporto annuale” relativo al 2016 che descrive la situazione dell’Italia: è il paese piĂą anziano tra quelli europei col suo 22,7% di over 65. Il nostro Comune, sostanzialmente, è in sintonia  col dato nazionale: una percentuale alta di anziani e un forte decremento della natalitĂ  di cui l’Italia detiene l’indice(1,27%)  piĂą basso d’Europa:  con 474. 000 bambini nati, il saldo di quest’anno  è stato negativo per ben 134.000 unitĂ .

Indagine Over 65 nel Comune di Ceppaloni nel 2016(4)

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminDalla lettura dei dati e dalla conoscenza ed osservazione della realtĂ  della frazione di S. Giovanni, ricevo l’impressione che essa si trovi nell’identica condizione di Ceppaloni. Sembra che la vita sociale del paese nasca e si esaurisca tra il Bar e la Rivendita dei Tabacchi, entrambe al crocevia che porta giĂą a Tufara. Poche persone, pochi giovani che sono, anche qui, il risultato di una bassa natalitĂ  (dal 2000 al 2016 sono nati appena 76 bambini di cui 4 nel 2016) e dell’abbandono  e del non ritorno di gente che è andata via e non è piĂą ritornata o che non partecipa e anima la vita del paese. Eppure c’è stato un tempo, così come  pure perCeppaloni, che S. Giovanni era fortemente popolata; da alcune  note relative alle elezioni del 1956 ho riscontrato che S. Giovanni ha perso oltre la metĂ  della popolazione:

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin
Find us on Facebook
Follow Us