La scomparsa del padre 1^

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminStrano destino quello dei padri: per vedersi riconosciuto, dai propri figli, qualche merito devono prima … morire! Solo dopo la morte, e nel tempo, i figli capiscono che suggerimenti, consigli, eventuali ingerenze, nĂ© richiesti, nĂ© desiderati, non volevano essere una limitazione della loro autonomia decisionale, ma semplicemente l’espressione di una disponibilitĂ  sulla quale poter sempre contare.

Ma sappiamo che non è così!

Ieri e Oggi

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminPer avere la conferma di alcune notizie relative all’agricoltura, industria e commercio del periodo post – bellico nel nostro Comune, qualche tempo fa, mi recai all’emeroteca di Benevento per consultare vecchie annate del giornale “Il Mattino”, di cui, però, sono conservate quelle a partire dal 1960, per le precedenti è necessario rivolgersi all’emeroteca di Napoli.

Piazza S. Venceslao: cinquant’anni dopo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)

benjaminIl 19 Gennaio del 1969 moriva Jan Palach. Un giovane ceco, aveva circa 20 anni, che, tre giorni prima, si era dato fuoco, in Piazza S. Venceslao a Praga, per protestare contro l’invasione,  da parte delle truppe sovietiche, che misero fine alla “Primavera di Praga”Nella notte tra il 20 e il 21 Agosto l’U.R.S.S., insieme con i soldati e i carri armati â€¦ son come falchi quei carri appostati â€¦  dei paesi facenti parte del “Patto di Varsavia”, occupò l’intera cittĂ :  ricordo ancora le immagini giornalistiche e televisive dei giovani cechi vicino ai carri armati che cercavano di parlare con i soldati occupanti per fare capire l’abnormitĂ  dei fatti accaduti.

Il Natale ceppalonese

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (2 Votes)

benjaminQuest’anno il Natale sembra essersi presentato sotto una luce diversa sia perchĂ© la piazza principale del paese è stata piĂą illuminata degli altri anni, sia per l’entusiasmo col quale le associazioni locali come la “Pro Loco” e“Antigone”  si sono impegnate per creare nel paese un clima che facesse avvertire il senso della festa. La “Pro loco” ha realizzato una “nuzzola” (forse dal latino: Nuceola che significa nocciola?) come viene chiamata, cioè  un’ enorme pila di legno alta circa tre metri e con un diametro di circa 5, a cui si è dato fuoco sul far della sera del 24 Dicembre. La fiamma, sprigionata da quintali di legna accatastata, riflessa sulla facciata della Chiesa, ha creato un gioco di luci che ha dato reso ancra piĂą bellal’intera la piazza.

Padre Innocenzo Polcari (1818 – 2018)

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)

benjaminChi è costui? Dirà qualcuno. E ne avrà ben ragione perché sono pochi quelli che ricordano che il Comune di Ceppaloni, nel mese di Febbraio del 1958, celebrò il cinquantenario della morte di Padre Innocenzo Polcari con una grande manifestazione e con la posa di una pietra di marmo, affissa sulla facciata dell’aula consiliare del Comune, dove vi è’ scritto:

 

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin
Find us on Facebook
Follow Us