Folgorati dalla Bestia leghista

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (5 Votes)

Salvinidi Nino Russo

Milano e Ceppaloni sono separati da 815 km. Dal 27 maggio scorso li vivo come fossero 815 km di vergogna: poco più di un leghista “alla ceppalonese” per ogni chilometro di strada da percorrere. Un viaggio ormai diventato assai faticoso, un percorso durissimo da digerire. Più del 40% di voti alla “bestia leghista”. A Milano, sua patria elettiva, la Lega ha preso “appena” il 27%. Evidentemente nel Mio paese ci sono quasi 800 tizi che credono di stare in Val Camonica. O in Val Brembana. Scommetto che sono quegli stessi, uno più uno meno, che qualche decennio fa presero sul serio l’alleato (di sinistra…) d’allora che, dal bordo della ormai famosa piscina a forma di cozza proclamò che Ceppaloni era simile a “una piccola Svizzera”. Passano gli anni, cambiano gli alleati e i padroni di riferimento ma non cambia la diabolica attitudine di miei compaesani a trasformarsi in qualsiasi cosa gli ordini il “Kapo” di turno. Non importa cosa: essere vivente o oggetto. L’importante è esaudire i desideri del “Kapo” che, a sua volta, tende a somigliare sempre più a una sorta di Kim Jong in sedicesimo.

 

Il tempo della legalitĂ 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

Cittadinanza attivaCon una delle migliori battute da serie tv, l’Amministrazione chiude la seduta del Consiglio comunale tenutasi ieri 3 giugno, con un roboante “NON OGGI!”.

Il tempo della legalità per il nostro Comune non è (ancora) giunto.

La nostra richiesta di istituire un elenco dei professionisti e degli operatori economici cui fare riferimento per l’affidamento dei servizi, forniture e lavori pubblici, è stata bocciata dalla Maggioranza.

La normativa in evoluzione e la difficoltà dell’argomento, quali scuse di facciata, ma soprattutto la poca voglia, vero motivo determinante, impediscono alla maggioranza di votare una mozione che avrebbe finalmente portato una ventata di trasparenza nella gestione degli affari pubblici comunali.

La Lega trionfa nel feudo di Mastella, ma lui non ci sta: "Fate ironia, ma io da candidato ho sempre vinto"

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

mastella03GNel feudo di Clemente Mastella stravince la Lega. E a lui non è che vada proprio giĂą. A Ceppaloni, comune di 3400 abitanti che ha dato i natali al sindaco di Benevento, alle europee il Carroccio è primo con 721 voti, il 39,6 per cento del totale. Sono quasi 15 i punti di distacco dal secondo partito, la Forza Italia ceppalonese Mastella, che si deve accontentare di 463 voti (25,4 per cento).

Un po’ poco rispetto agli standard a cui è abituato il primo cittadino che, nella sua piĂą che quarantennale carriera politica, è sempre stato un ras delle preferenze nel beneventano. E nel caso lui non fosse candidato, come in questa tornata elettorale, i suoi candidati erano sempre i primi. 

La Corruzione ^3

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminL’ultima parte di “Ladri di regime” è certamente la piĂą interessante e intrigante in quanto riguarda direttamente il capo del fascismo: il Duce.Quando il 25 luglio del 1943 il fascismo cadde, Mussolini   â€¦  era un uomo ricco, proprietario di terreni, di immobili e di un imponente complesso tipografico, beni che saranno valutati, nel 1950, ben due miliardi. La rappresentazione costruita di un uomo lontano dal lusso e di una donna semplice, per alcuni versi rozza, non interessata al potere e all’accumulo di beni mobili e immobili non regge di fronte all’elenco delle proprietĂ accumulate durante il “ventennio”… nonostante la storia degli illeciti arricchimenti di Mussolini sia carente per mancanza o insufficienza di documentazione, ovvero per la distruzione o sparizione di interi archivi. Mussolini era colui che con i “Fasci di Combattimento” lottava contro le democrazie plutocratiche e reazionarie dell’Occidente, mentre … i documenti lo sorprendono a ingrandire il proprio patrimonio con nuovi terreni e ville.  

 

Ceppaloni: furto in casa Imbriani, rubata argenteria e abbigliamento

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

caabinieriFurto nella serata di ieri nell’abitazione della vedova di Carmelo Imbriani, ex capitano giallorosso che ha vestito anche la maglia del Napoli, scomparso alcuni anni fa dopo una terribile malattia. Ignoti malfattori si sono introdotti all’interno e dopo aver rovistato nelle stanze hanno rubato argenteria e capi d’abbigliamento. I malfattori avevano puntato anche alla cassaforte ma probabilmente disturbati hanno poi desistito. Le indagini sono tuttora in corso da parte dei Carabinieri della locale stazione.

Sottocategorie

Sei qui: Home News
Find us on Facebook
Follow Us