Il Teatro a… Ceppaloni

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminNon molto tempo fa, ho avuto il piacere di assistere a Benevento a due atti unici di Eduardo De Filippo, interpretati magistralmente dall’amico e paesano Clemente Rossi con la sua compagnia di cui fanno parte Anna Rita Baldini. Vincenzo Mercurio e Lia Marotti  . Due atti,  Pericolosamente e Farmacia di Turno, scritti  rispettivamente nel  1930 e nel 1938 e presenti nella raccolta de “La Cantata dei giorni pari” di Eduardo De Filippo. La passione di Clemente per il teatro risale alla sua adolescenza, poi, si sa, la vita non obbedisce mai a quelle che sono le inclinazioni di ognuno e, dopo aver recitato, adolescente, al teatro “Diana” di Napoli,  continuò negli studi, si occupò, si sposò,  ma l’antica passione non era mai morta e, non potendo fare diversamente, coltivò questo suo amore nel luogo di lavoro organizzando spettacoli teatrali di forte spessore.

La Scuola Buona

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminLa pensione comporta un ritorno al passato.  Ognuno ritorna nel suo mondo, le frequentazioni con amici e colleghi iniziano a diradarsi perchĂ© è nell’ordine delle cose. Se non vi sono occasioni particolari, si corre il rischio di non rivedersi piĂą.  Prima di Natale, l’Istituto Guacci ha voluto commemorare un collega morto l’anno scorso e a cui ha voluto intestare  la biblioteca dell’Istituto, essendone stato per un trentennio l’animatore e il custode  Sono stato chiamato per partecipare e ricordare l’amico Luigi Telaro con cui  ho diviso gli anni della mia lunga vicepresidenza. E’ stata l’occasione per rincontrare la moglie, i figli e  colleghi con i quali non ci  si vedeva da anni.

Bocelli: dal cuore al cervello

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminL’altra sera ho visto la trasmissione dedicata ad Andrea Bocelli. E’ stata splendida perchĂ© ha messo in evidenza non soltanto il “bel canto” ma anche la semplicitĂ , l’umiltĂ , la disponibilitĂ , l’umanitĂ  che rendono Bocelli una persona speciale. Mentre ascoltavoromanze, arie, canzoni, mi sono ricordato di aver letto su di un settimanale una bella intervista fatta al cantante qualche tempo fa. Siccome, ho l’abitudine , oramai quarantennale, di conservare ciò che mi interessa, ho cercato di ricordare dove avessi messo quel ritaglio, Con poco sforzo l’ho ritrovato e l’ho letto nuovamente.

La musica è finita?

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminIn questi ultimi mesi sono state pubblicate molte collections musicali che ripropongono vecchi successi degli anni sessanta – settanta. Francesco De Gregori ha presentato un C D con nove canzoni di Bob Dylan, scelte tra quelle meno conosciute. il complesso dei “Nomadi” è uscito con un cofanetto, 50+1(sono gli anni che calcano la scena musicale; 53, in veritĂ ) col quale propone vecchi  e nuovi successi a partire dalla voce mitica di Augusto Daolio, morto molto presto, fino al concerto tenuto per il cinquantesimo anno di attivitĂ  tenuto nel 2013. Francesco Guccini che non canta e non compone piĂą canzoni perchĂ© “non mi vengono piĂą in mente le canzoni,” però, ha pubblicato un’antologia che raccoglie tutta la sua produzione dal 1967 al 2012.

Ancora un premio per il poeta … d’oro

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminErminio Cioffi continua a raccogliere allori in tutte le manifestazioni poetiche a cui partecipa. La sua poesia, che affonda le radici in una terra generosa, semplice, mitica, impregnata di suoni e odori ancestrali, suscita emozioni pure perché tocca le corde più profonde dell’animo umano che, come uno scrigno, racchiude la memoria dei sentimenti più belli, fatti d’ amore, di dolcezza, di “saudade”. L’Accademia Internazionale Partenopea Federico II, nell’ambito del “Memorial Libero Bovio”, ha premiato la poesia del poeta di Ceppaloni intitolata “30 Luglio 1963”. Una data importante e speciale perché fu il giorno in cui conobbe Luigia che, poi, sposò nel 1965.

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin
Find us on Facebook
Follow Us