Serenata senza nome

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminTempo d’estate, tempo di libri. La frescura dell’acqua,  la brezza marina e un libro da leggere: il successo editoriale dell’estate o qualche romanzo di cui si è rinviata la lettura quando, sotto l’ombrellone, al riparo dalla calura estiva, l’animo è piĂą â€śdisponibile” ad una full – immersion letteraria. 

 

Ceppaloni nel regno d’Italia

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminIn occasione della presentazione de “Il Comune di Ceppaloni dall’UnitĂ  alla nascita della prima Repubblica”, Chiostro di S. Antonio,  25 Giugno ore 17.15, pubblico  la parte iniziale dell’introduzione:

La storia del Comune di Ceppaloni, dal 1861 al 1879, è quasi del tutto sconosciuta in quanto, tranne pochi documenti ritrovati presso l’Archivio di Stato di Benevento, non vi sono atti di Giunta Comunale o Deliberazioni Consiliari che attestano gli accadimenti di quel periodo.

2 Giugno 1946 - Referendum istituzionale

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminIl 2 Giugno del 1946,  settanta anni fa, l’Italia andò a votare per scegliere la forma istituzionale che avrebbe guidato la Nazione  dopo la catastrofe della seconda guerra mondiale.  Il Referendum, diversamente da quelli per i quali abbiamo votato negli ultimi tempi, era molto semplice nella sua forma, ma di una valenza politica eccezionale: Monarchia o Repubblica?  Il voto popolare, senza addentrarci in tutte le polemiche che scaturirono dal risultato,  cambiò la forma di Stato esprimendo un  consenso alle forze che avevano combattuto il nazifascismo;  il risultato. A livello nazionale il risultato fu il seguente: Repubblica voti 12.718.641 col 54,27%  -  Monarchia voti 10. 718.502 col 45,73.

ROMA (53 - 117)

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminHo avuto giĂ  modo di parlare di Luigi Meccariello, professore in pensione col quale ho diviso gran parte del mio percorso professionale.  Ricordo che sin dalla prima volta che ci siamo conosciuti, la musica è stata una passione che ci ha accomunato:  lui suonava il piano, mentre io strimpellavo la chitarra, soprattutto i cantautori di cui possedevo molti spartiti. La pensione  ha dato spazio alla vecchia passione che in Luigi si è  tradotta nella creazione di note musicali che trascinano l’animo  negli spazi infiniti  dove il silenzio è   prezioso  per cogliere il  fluttuare di emozioni e sensazioni che si sprigionano dalla scrittura e dalla musica che formano un Assoluto dove svanisce qualsiasi  differenza.  

Uomini soli … al comando

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)

benjamin"Ebbene, dichiaro qui, al cospetto di questa Assemblea, e al cospetto di tutto il popolo italiano che io assumo, io solo, la responsabilitĂ  politica, morale di quanto è avvenuto”. Discorso col quale il fascismo da “movimento” diventò regime, dopo l’assassinio dell’onorevole Giacomo Matteotti. Non so perchĂ©, ma l’assunzione di responsabilitĂ  di Matteo Renzi: â€śil provvedimentol’ho voluto io”, relativo a quanto è successo in Basilicata, ha riportato la mia mente al discorso pronunciato il 3 Gennaio del 1925 dal capo del governo Benito Mussolini. 

 

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin
Find us on Facebook
Follow Us