Il Comune di Ceppaloni nella seconda metĂ  del Settecento (1^)

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminOgni anno i mass media  ci raccontano di come la ricchezza nel mondo sia sempre piĂą concentrata in poche mani e di come la povertĂ  sia in continuo aumento . Colpa della globalizzazione che  ha prodotto un rapporto inversamente proporzionale tra chi ha e tra chi non ha.?  Davvero è un fenomeno del nostro tempo? Per quanto è dato sapere i ricchi, sempre pochi, e i poveri, sempre tanti , sono sempre esistiti: Carlo Marx, mandato alle ortiche, forse, troppo presto, aveva affermato, nell’Ottocento, che il Capitale tende a concentrarsi sempre di piĂą nelle mani dei pochi … e l’accumularsi della ricchezza ad uno dei poli è dunque al tempo stesso accumulazione di miseria, tormento di lavoro, schiavitĂą, ignoranza, brutalizzazione e degradazione mentale del polo opposto.

Troppe memorie … nessuna memoria

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)

benjaminIl 4 Luglio scorso,  imovimento 5 stelle pugliese ha presentato, alla Regione Puglia, una mozione con la quale ha chiesto di istituire la â€śGiornata della memoria per le vittime meridionali dell’unitĂ  d’Italia”. Mozione che, poi, è stata presentata anche in Campania, in Basilicata, in Abruzzo e in Molise. La mozione tende, perchĂ© il tempo è maturo (!), affermano i grillini, arileggere  e rivalutare gli eventi  verificatisi dopo del 1860 quando il Regno di Napoli  fu annesso all’Italia.

La montagna… incantata

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminIl 6 Luglio, al Museo nazionale Etrusco di villa Giulia a Roma, si è svolta la 71^ edizione del “Premio Strega” vinta, in maniera strepitosa, da Paolo Cognetti con l’opera  Le otto montagne: 208 voti contro  i 119  della seconda classificata: La piĂą amata di Teresa Ciabatti. In entrambi i libri fondamentale è il rapporto conflittuale con la famiglia,  con il padre che “lo ho pianto, narra Ciabatti, come la persona che piĂą mi amava. Prima lo ho messo in discussione nei sogni, poi però ho perdonato. Ma il vero confronto è con la madre di cui dice: io l’ho odiata.  E’ una sorta di narrazione catartica, un’autobiografia dell’autrice che con un linguaggio crudo, forte, nervoso, va alla ricerca di se stessa: mi chiamo Teresa  Ciabatti, ho 44 anni, e non trovo pace … ricordo, collego, invento.

Chiesa e Convento dell’Annunziata: note in margine al convegno

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

benjaminViviamo in  un mondo  che pare possa  fare a meno  della storia, la globalizzazione  sembra aver  divorato il  passato non lasciandone alcuna traccia. “Qui e adesso” è la vita: un eterno presente incapace di  intravvedere le … antiche vestigia … che narrano chi siamo stati, chi siamo o quelli che avremmo potuto essere e, forse, che saremo.

Merito, perciò, a chi  con passione ed entusiasmo cerca di recuperare dall’oblio la storia del proprio paese perchĂ© diventi un bene comune senza del quale il futuro di una comunitĂ  diventa piĂą incerto. 

L’amico Alfredo Rossi ha portato a compimento la seconda fatica(la ricerca storica comporta  un lavoro lungo e difficile di studio, di organizzazione, di analisi, di interpretazione dei dati ) relativa alla storia del Comune di Ceppaloni. La prima” Ceppaloni – Storia e societĂ  di un paese del Regno di Napoli” è un grande affresco della storia del Comune a partire dalle origini alla fine del Settecento. Opera centrale per chi vuole conoscere la Storia del Comune di Ceppaloni che è analizzata in maniera rigorosa, scientifica , con una metodologia storiografica di cui è pienamente padrone. 

 

La piattaforma Rousseau

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminE’ la piattaforma informatica del “Movimento Cinque Stelle” dove vengono votate le varie proposte e  decisioni del Movimento. Anche l’eventuale premier, in caso di elezioni, sarĂ  votato dagli iscritti collegandosi alla piattaforma. Perché“ Rousseau” e non Montesquieu o altri? PerchĂ© certamente è voluto essere un riconoscimento  a Jean Jacque Rousseau che Grillo e Casaleggio considerano il padre della democrazia diretta: il popolo riunito in Assemblea decide e legifera, ma ciò era possibile, specificava  Rousseau, solo nella piccole Nazioni: la Svizzera ad esempio

Ma è proprio così?

 

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin
Find us on Facebook
Follow Us