I cittadini di San Giovanni di Ceppaloni chiedono la riapertura dell'ufficio postale

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

poste san giovanni ceppaloni-640x360E’ partita a cura di un gruppo di cittadini, una raccolta di firme per chiedere che l’Ufficio Postale di San Giovanni, resti aperto tutti i giorni. Dal 18 dicembre 2020, infatti, spiega il gruppo di cittadini promotori, l’Ufficio Postale di San Giovanni è aperto solo nei giorni di martedì, giovedì e sabato, in quanto è stato riaperto l’Ufficio Postale di Ceppaloni che resterà aperto tutti i giorni. I cittadini precisano che questo ufficio postale è operativo in un container in Piazza Rossi, mentre la sede dell’Ufficio postale di San Giovanni, ha una posizione centrale all’interno del territorio del Comune di Ceppaloni e offre la possibilità di fruire di un servizio più confortevole all’utenza, essendo operativo in uno stabile dotato anche del ATM Postamat.

 

Ceppaloni.info è con le Donne

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

whatsapp image 2020-11-25 at 09.25.21

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare in quel giorno attivitĂ  volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.  Noi ci siamo!

Rifiuti, "si festeggia per il sestultimo posto"

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)

Dicarica AngiolilloCome ogni ricorrenza che si rispetti, anche quest'anno, immancabile, l'Assessore Barone non manca l'appuntamento e spara la solita realtĂ  distorta circa la situazione della raccolta differenziata nel nostro Comune.

(Per i più smemorati ricordiamo che l'anno scorso è arrivata ad esultare nonostante l'ultimo posto nella classifica provinciale... vedi urly.it/38h0r).

La Barone, una spettatrice muta (anche) dell'ultimo Consiglio Comunale, di fronte alla stampa (vedi urly.it/38h0g) è molto più sciolta e, si gonfia il petto vantando vittoriosa "...il secondo miglior incremento percentuale tra i comuni dell’Ato rifiuti sannita", arrivando a elogiare "...la struttura comunale che ha attuato le nostre indicazioni per migliorare un dato che relegava, nel 2018, Ceppaloni ultimo in classifica".

Silenzi pesanti

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (4 Votes)

Silenzio 2La seduta consiliare del 26 ottobre ha rappresentato, finora, il punto piĂą basso raggiunto dalla maggioranza che attualmente governa il nostro Comune.

Seduta in cui avremmo potuto far mancare il numero legale, ma abbiamo preferito essere comunque presenti, per senso di responsabilitĂ .

Con l’approvazione della variazione proposta e puntualmente votata dalla maggioranza, infatti, un debito di oltre 900.000 euro è stato inserito in bilancio e sarĂ  a nostro carico per i prossimi venti/trenta anni. Come ci ha tenuto a precisare il Ragionerie dell’Ente, non si tratta di debiti sorti quest’anno, ma di debiti pregressi. Ovviamente questi debiti si aggiungono a quelli contratti in quest’ultimo anno, che ammontano a circa altri 900.000 euro, per un totale molto chiaro: circa 1.800.000 euro di debito.

Ma in fondo, la colpa è sempre dell’Opposizione che esagera con i numeri… era questo che molti dicevano quando parlavamo di oltre 1 milione di euro di debiti?

Ceppaloni 1946 - 2008

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (4 Votes)

benjaminNon fosse stato per la pandemia di Covid 19, quasi certamente avrei giĂ  pubblicato il terzo volume relativo alla storia de: IlComune di Ceppaloni dallRepubblica agli inizi del XXI sec. (1946 – 2008). Il Coronavirus ha fatto slittare i tempi prima con illockdown, poi, e ancora adesso, con la misura del distanziamento che non permette assembramenti e quindi limita anche la possibilitĂ  di poter organizzare eventuali manifestazioni. Con la pubblicazione del terzo volume, credo che Ceppaloni possa essere annoverato tra i pochi Comuni di cui è possibile conoscerne la storia a partire dai primi atti, risalenti alla fine del VII sec., sino agli inizi del XXI secolo. Tantissimi i documenti (decine e decine di migliaia e non è una esagerazione. Anzi!), consultati, dai quali … trassi il troppo e il vano â€¦ (padre Dante non me ne vorrĂ !) per cogliere il nucleo centrale attorno al quale poter costruire l’intera narrazione degli ultimi settanta anni circa della nostra storia.

Sottocategorie

Sei qui: Home News
Find us on Facebook
Follow Us