Lettera aperta al Castello di Ceppaloni

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (2 Votes)
Lettera aperta al Castello di Ceppaloni 5.0 out of 5 based on 2 votes.

Castello lavoriCaro Castello di Ceppaloni,
siamo i soliti quattro consiglieri di opposizione, che cercano di non far passare inosservate le cose che accadono nel nostro Comune.

Questa volta la questione riguarda proprio te, quindi, volevamo metterti in guardia.
Infatti, presto, verrai festeggiato in grande stile, grazie soprattutto al lavoro, al supporto e alla dedizione di persone che con passione e amore verso il proprio paese e i suoi simboli stanno operando per la riuscita dell’evento. A queste persone va tutta la nostra ammirazione e i nostri più sentiti ringraziamenti.

Ma...
Ma qualcosa da dire purtroppo c’è.


Tra coloro che si ergono a tuoi paladini e promotori, caro Castello, purtroppo
qualcuno ha ben poca credibilità ai nostri occhi. Magari tu, dall’alto qualcosa hai già scrutato, quando qualche “ospite indesiderato”, nello specifico un’altra antenna, è stata installata sul tuo punto più alto...

Comunque, dicevamo, questi Signori, membri della attuale maggioranza comunale, negli ultimi anni non hanno fatto altro che bistrattarti, abbandonandoti nello stato in cui ti trovavi fino a qualche giorno fa.

Infatti, questi Signori che faranno a gara a esaltarti e a tessere le tue lodi, a parole, hanno sempre voluto che tu fossi il volano del Comune ma, al momento dei fatti, hanno sempre preferito non fare niente e abbandonarti a un triste destino.

A cosa ci riferiamo, i suddetti Signori lo sanno benissimo: nel Consiglio del 1° aprile 2019 (vedi delibera n. 4/2019), non approvavano il progetto messo in piedi dalla Consulta per i Centri Storici, ritenendo opportuno porre in essere una manifestazione di interesse di cui, ad oggi, non si è più avuta notizia e, nel Consiglio del 21 febbraio 2022 (vedi delibera n. 3) e poi del 1° agosto 2022, decidevano di installare un’altra antenna (oltre quella telefonica già presente) sulle tue mura “per motivi di sicurezza”. Su questo punto poi, non credere alla storiella che l’installazione è stata autorizzata dalla Sovrintendenza dei Beni Culturali! L’autorizzazione è solo temporanea, in quanto è stato richiesto di trovare una nuova sistemazione entro 7 anni!

Insomma, caro Castello, questa volta non verremo a celebrarti come meriteresti: la vista da lassù è sempre incantevole, ma la miopia di chi governa questo Comune non ci permette, al momento, di goderne a pieno.

Cittadinanza Attiva per Ceppaloni

Sei qui: Home News Lettera aperta al Castello di Ceppaloni
Find us on Facebook
Follow Us