Benevento rifiuti: assessore di Ceppaloni colpisce con la fascia tricolore Nardone.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
Tumultuosa la giornata di oggi sul fronte rifiuti a Benevento. Un assessore comunale getta in faccia al presidente della Provincia Carmine Nardone la fascia tricolore del comune che rappresentava: Ceppaloni. Più che le manifestazioni pacifiche delle migliaia di cittadini caudini che hanno protestato contro la riapertura della discarica a Tre Ponti di Montesarchio, ancora una volta, come nell’ultima seduta del Senato, ad andare oltre il consentito è stato un rappresentante istituzionale.
Si tratta di un esponente della Giunta Comunale di Ceppaloni, Giuseppe Russo, dell’Udeur, originario di Tufara di Ceppaloni presente, con tanto di fascia di tricolore, al posto del sindaco Clemente Mastella, alla riunione in prefettura con il commissario Gianni De Gennaro, dopo la conferenza stampa di cui abbiamo dato conto nella diretta odierna sul portale e in una news specifica diffusa dall’Ufficio Stampa della Provincia.
Russo ha più volte interrotto Nardone mentre parlava, fino al gesto estremo del lancio della fascia tricolare addosso al presidente allibito, e in presenza degli altri esponenti istituzionali, colleghi sindaci e naturalmente dello stesso De Gennaro. L’accusa di Russo a Nardone era quello di non aver scelto siti alternativi a Tre Ponti.
In una nota ufficiale Nardone ha poi scritto :“Non è vero che la Provincia di Benevento non abbia indicato siti alterativi alla discarica di Tre Ponti – così come da accusa che mi è piovuta addosso -. E’ vero invece il contrario. Anzi la Provincia di Benevento è stata l’unica ad aver indicato una lista di siti di stoccaggio, d’intesa e d’accordo con l’Assemblea dei sindaci del Sannio e sin dallo scorso mese di aprile.
In ogni caso il problema oggi non era questo e dunque le invettive rivoltemi erano ancora più ingiustificate: il Commissario De Gennaro, infatti, ha chiesto non siti di discarica da allestire, quanto piuttosto siti di discarica già utilizzati in passato e comunque immediatamente fruibili. Si respingono dunque queste inutili provocazioni che altro non fanno che creare confusione e disorientamento nella pubblica opinione allontanando ulteriormente la soluzione dei problemi dell’emergenza perché impediscono di capire come se ne possa uscire”.
Immediata solidarietà per l’aggressione è stata espressa, a Nardone, dal senatore di Alleanza Nazionale Pasquale Viespoli (che pure oggi s’era lamentato per non essere stato invitato all’incontro con De Gennaro, vedi apposita news su questo portale).
“In relazione all’episodio accaduto nel corso degli incontri con il prefetto De Gennaro – è scritto in una nota ufficiale - il senatore Pasquale Viespoli esprime solidarietà al presidente della Provincia di Benevento, Carmine Nardone, fatto oggetto di contestazione da parte del rappresentante del Comune di Ceppaloni”. “Evidentemente – ha affermato Viespoli – è una fase in cui la sensibilità e il decoro istituzionale scarseggiano.
E’ destino, dunque, che debba prendere posizione sull’uso sempre più inappropriato delle fasce tricolori da sindaco che, nella circostanza che riguarda l’onorevole Nardone, è stata usata addirittura come arma contundente. Al presidente della Provincia va, ovviamente, la mia totale solidarietà».
Viespoli aveva espresso sabato scorso, 19 gennaio, in una conferenza stampa (vedi news nell’apposita sezione sull’Inchiesta sull’Udeur) severe critiche sull’uso improprio della fascia tricolore da parte dei sindaci dell’Udeur accorsi alla conferenza stampa del 17 gennaio di Clemente Mastella, dopo gli arresti dei massimi esponenti campani del suo partito avvenuti il giorno prima.

Pochi minuti dopo è giunta anche la solidarietà del deputato sannita del Partito Democratico Cosatnti Boffa: "Esprimo la mia solidarietà al Presidente della Provincia di Benevento Carmine Nardone per l'increscioso episodio verificatosi oggi in Prefettura da parte del rappresentante del Comune di Ceppaloni.
Il gesto contro il Presidente Nardone appare ancor più sconsiderato se si pensa che egli si è impegnato come pochi in questi anni per dotare il Sannio di un moderno ciclo integrato dei rifiuti.
Tali comportamenti non fanno onore a chi dovrebbe rappresentare le istituzioni del Sannio con maggiore responsabilitĂ  e rigore.
L'uso della fascia tricolore dovrebbe essere improntato alla sobrietà e la fascia stessa essere esibita solo per rappresentare la comunità in importanti occasioni istituzionali. Invece, sempre più spesso, c'è chi ne fa un uso improprio offendendo innanzitutto la comunità che intende rappresentare. Spero che per il futuro prevalga uno stile ed una cultura istituzionale più seria e rigorosa".

L’arrivo di De Gennaro in città stamane è stato caratterizzato da vari momenti di tensione. Dapprima, mentre incontrava il presidente Nardone, si sono verificate proteste dei sindaci caudini che volevano incontrarlo contemporaneamente. Nardone è sceso a calmarli, annunciando che l’incontro con loro sarebbe avvenuto successivamente, com’è poi accaduto. Poco dopo alla porta sono stati fermati perché non riconosciuti dagli agenti della vigilanza napoletani anche i parlamentari Mino Izzo (Forza Italia) ed Ermina Mazzoni (Udc) che pure volevano incontrare il commissario. A fornire spiegazioni è poi sceso il questore di Benevento. I parlamentari hanno quindi incontrato De Gennaro.
 
Fonte: Il Quaderno.it
 
 
Sei qui: Home News Benevento rifiuti: assessore di Ceppaloni colpisce con la fascia tricolore Nardone.
Find us on Facebook
Follow Us