Il Sindaco venuto dalla luna

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (4 Votes)
Il Sindaco venuto dalla luna 4.8 out of 5 based on 4 votes.

Luna Negli ultimi giorni si è parlato tanto dello sbarco sulla luna: già 50 anni sono trascorsi da quando, per la prima volta, l’uomo ha passeggiato sul suolo lunare.

Questo evento, che sembrerebbe essere accaduto una sola volta nella storia, probabilmente ha avuto un seguito inaspettato.

Forte è il sospetto che il primo cittadino di Ceppaloni negli ultimi 20 anni in cui ha stabilmente frequentato le stanze della politica locale, un giretto lassù sia andato a farselo.

Ad ogni occasione buona, infatti, il buon Sindaco De Blasio non manca di rimarcare la sua ignoranza di ciò che accade nella vita politica del nostro Comune.

L’ultimo esempio l’abbiamo avuto nella seduta del Consiglio Comunale dello scorso 22 luglio.

 

 

Durante la discussione dell’approvazione dei debiti fuori bilancio, infatti, il Sindaco ha ammesso di non avere conoscenza del loro reale ammontare, perché non dispone delle relative carte.

Da queste famose carte, da noi facilmente recuperate dal protocollo dell’Ente e, quindi a completa disposizione degli Amministratori tutti, emergerebbe il reale ammontare dei debiti fuori bilancio: circa un 1 milione di euro in più oltre i poco più di 150 mila già riconosciuti e coperti nella seduta suddetta.

E no, non abbiamo sbagliato a scrivere… “Nu milion, uanm ro priatorio” 

Alla stranezza di questi documenti sconosciuti al Sindaco e agli Uffici tecnici, dobbiamo aggiungere che noi avevamo già provveduto, con una nota dello scorso febbraio, a fornire al Sindaco, al Segretario Comunale e al Responsabile dell’Ufficio tecnico in merito (oltre alla Procura della Corte dei Conti…) un elenco dei debiti fuori bilancio che bisognava riconoscere entro il 31 luglio 2019.

Ovviamente molte delle voci contenute nella nostra nota non sono state inserite nei debiti riconosciuti, ma la stranezza massima è l’inserimento, per un decreto ingiuntivo, delle sole spese legali e non della sorta capitale!

A ciò si aggiunga che, con una magia amministrativa, tutti i problemi da noi evidenziati lo scorso anno nelle sedute per l’approvazione dei debiti fuori bilancio, sono stati aggiustati dal Ragioniere dell’Ente, in completa violazione della normativa in materia, che prevede un limite temporale e una procedura da seguire per la copertura di questo tipo di debiti.

Inutile dire che, mentre il Sindaco e il Ragioniere ignorano, il resto dei Consiglieri di maggioranza, privati del loro portavoce Pugliese, beatamente continuano a occupare le sedie del Consiglio Comunale senza proferire parola, troppo impegnati a giocare con i cellulari, forse anche irritati dalle nostre richieste e dalla nostra voglia di capire.

Comprensibile la voglia di andare in vacanza, ma gli elettori di questi esponenti si sentono veramente rappresentati da chi, di fronte alla possibilitĂ  di un buco di circa un milione di euro, non dice neanche mezza parola?

Noi preferiamo passare per rompiscatole, ma non fare gli indifferenti di fronte a una situazione ormai insostenibile come emerge chiaramente dalle carte .Saremo sempre disposti a collaborare per risollevare le sorti del nostro Comune qualora si deciderĂ  di affrontare con serietĂ  e trasparenza le problematiche ma essere complici di chi continua a sostenere, magicamente, che le finanze del nostro Comune siano a posto, questo mai.

Il secondo punto all’ordine del giorno riguardava l’approvazione della bozza di Convenzione per la gestione associata dei servizi e degli interventi sociali. L’atto da approvare doveva confermare, in buona sostanza, l’attuale forma di gestione dei servizi sociali erogati attraverso l’Ambito Sociale Bn1. Un materia, quella dei servizi sociali, importante e per molti nostro concittadini di vitale interesse. Una materia che avrebbe meritato una più dettagliata e puntuale relazione da parte dell’Assessore Cataudo, prorpio per mettere tutti i consiglieri (di maggioranza e di opposizione) in condizione di decidere con consapevolezza e giudizio. Inutile evidenziare che ciò, come al solito, non è accaduto. Per questo motivo e per senso di responsabilità verso coloro che usufruiscono dei servizi sociali, nella piena convinzione che la gestione associata sia l’unica strada per una corretta e sana conduzione di tali attività, il nostro Gruppo Consiliare non ha espresso un voto contrario ma un voto di astensione.

Cittadinanza Attiva per Ceppaloni

Sei qui: Home News Il Sindaco venuto dalla luna
Find us on Facebook
Follow Us