Selezione pubblica per un posto di Istruttore Direttivo Informatico: ancora irregolarità!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)
Selezione pubblica per un posto di Istruttore Direttivo Informatico: ancora irregolarità! 5.0 out of 5 based on 1 votes.

concorsiSi è concluso l’iter relativo alla procedura per l’affidamento dell’incarico di Responsabile dell’Area Affari Generali, di Istruttore Direttivo informatico, con la nomina in data 30.09.2017 del Dott. Giuseppe Varricchio. Una procedura evidentemente velocissima, attesa l’estrema urgenza dichiarata dal Comune di Ceppaloni al fine di ricoprire tale posto, in attesa di indire il già programmato nuovo concorso per coprire tale incarico con contratto a tempo indeterminato.

 

 

Lo stesso concorso già espletato, ma con una differenza di non poco conto, rispetto a quello del 2015: non è previsto più il limite di età di anni 32. In questo modo potrà partecipare anche l’attuale vincitore che ha da pochi mesi superato questo limite.

Tuttavia pare opportuno fare delle piccole considerazioni in merito al rispetto della normativa in materia relativamente alla nomina appena avvenuta e ciò senza voler mettere in discussione l’esperienza e le capacità del nominato.

Al riguardo si osserva quanto segue:

- l’iter è stato svolto ai sensi dell’art. 110 comma 2 Tuel. Tuttavia, tale procedura può essere posta in essere laddove si intenda nominare una figura non prevista nella dotazione organica. Evidentemente gli amministratori hanno dimenticato di avere modificato, tra l’altro da poco tempo, la dotazione organica del Comune inserendo la figura di Istruttore Direttivo Informatico. A ben vedere, inoltre, tale errore è stato compiuto anche per la nomina del Responsabile del Settore Finanziario, figura anch’essa già prevista nella dotazione organica dell’ente locale e per la quale era necessario seguire la procedura di cui al comma 1 dell’art. 110 TUEL;

- dovendo seguire la procedura di cui al comma 1 del predetto art.110 Tuel, si sarebbe dovuto rispettare innanzitutto il limite del 30% dei posti istituiti nella dotazione organica con pari qualifica. Essendo già stato nominato il responsabile del Settore Finanziario (sempre categoria D), non pare sia possibile concludere altro tipo di contratto di tale sorta per il Comune di Ceppaloni;

- non corrisponde al vero quanto si legge nel decreto di nomina e cioè che non devono essere rispettati i limiti di spesa previsti dall’art. 9 comma 28 D.L. 78/2010. Dopo la nuova formulazione dell’art. 110, avvenuta nel 2014 (nel decreto sindacale si fa riferimento ad una decisione del 2012, e quindi precedente alla riforma), la giurisprudenza contabile è intervenuta, modificando il proprio orientamento ed affermando la riconducibilità  di tali incarichi ai limiti di cui al comma 28 del citato articolo 9;

- non si comprende infine il riferimento al parere della Funzione Pubblica 14/07 che riguardava la richiesta di un Comune relativamente alla possibilità di stabilizzare personale a tempo determinato; parere, tra l’altro, ovviamente negativo.

Senza volere entrare ulteriormente in questioni tecniche (non è questa la sede e ci sarebbe tant’altro da eccepire in merito) si vuole soltanto evidenziare che ancora una volta è stata posta in essere una procedura quanto meno irregolare, fonte di danno erariale e di conseguenza di danni per le casse comunali e per tutti i cittadini.  

Tra l’altro, la scelta di un funzionario non può essere operata fiduciariamente cosi come vorrebbe l’Ente locale. Al riguardo si vuole concludere riportando un principio espresso nella decisione n. 91/2017 Corte dei Conti Lombardia, che ben si attaglia, a nostro parere, a tutte le vicende che da ultimo hanno visto interessato il nostro Comune, laddove si afferma che la scelta tra più partecipanti deve essere adeguatamente motivata, e ciò a  garanzia non solo della trasparenza ed indipendenza: "ma, soprattutto,di ineccepibile scelta meritocratica, principio etico, ancor prima che giuridico e costituzionale, a cui la PA deve ispirare ogni propria scelta concorsuale, selettiva, di conferimento di incarichi e consulenze o di erogazione di premi di produttività o di risultato. …"

Si confida in un immediato intervento dell'Amministrazione comunale al fine di chiarire e/o eventualmente regolarizzare la situazione creatasi; in caso contrario chiederemo lumi alle Autorità competenti. 

Cittadinanza Attiva Ceppaloni

Sei qui: Home News Selezione pubblica per un posto di Istruttore Direttivo Informatico: ancora irregolarità!
Find us on Facebook
Follow Us