Attività estorsiva ai danni di una pizzeria a Ceppaloni

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)
Attività estorsiva ai danni di una pizzeria a Ceppaloni 2.0 out of 5 based on 3 votes.

carabinieriUn duro colpo al racket delle estorsioni è stato inflitto da un’indagine, coordinata dal Procuratore Aggiunto della Repubblica di Napoli Giuseppe Borrelli e dalla Direzione Distrettuale Antimafia, attraverso la quale è emerso che più soggetti, a vario titolo, si erano mossi per mettere in pratica un’attività estorsiva ai danni del titolare di una pizzeria a Ceppaloni, in provincia di Benevento, il quale era stato costretto a consegnare ai malviventi la somma di 800 euro.

 

Nello specifico, le indagini hanno contribuito ad accertare che In particolare si è accertato che un detenuto, Corrado Sparandeo, ritenuto elemento di vertice dell’omonimo clan, attivo nel beneventano, dal penitenziario nel quale si trova. continuava a gestire le attività illecite, in particolare quelle di natura estorsiva, nel corso dei tradizionali colloqui riservati ai parenti dei ‘ristretti’. Stamattina il blitz, che fa seguito al risultato delle indagini che i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Benevento

L’organizzazione criminale era già stata colpita meno di un anno fa dall’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere,  nell’ambito dell’operazione denominata “Tabula rasa”, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, sempre su richiesta della Dda partenopea, nei confronti di 26 persone appartenenti al clan e accusati dei reati di associazione per delinquere finalizzato ad estorsioni, usura, traffico e spaccio di stupefacenti.

Quattro le persone destinatarie dell’ordinanza cautelare odierna, ovvero Corrado e Silvio Sparandeo, Italo Di Pietro e una donna, Giuseppina Piscopo. L’episodio criminoso venuto alla luce oggi dimostra come il clan Sparandeo continui ad essere egemone in tutta la zona di Ceppaloni, oltre a essere molto temuto per alcuni atteggiamenti tipici delle organizzazioni camorristiche e ad aver instaurato un vero e proprio clima di omertà, che la mancata denuncia da parte di chi ha subito l’estorsione nei confronti degli autor del racket, per paura di eventuali ritorsioni, ha contribuito oggi a rendere evidente.

Fonte: direttanews.it

Sei qui: Home News Attività estorsiva ai danni di una pizzeria a Ceppaloni
Find us on Facebook
Follow Us