Arresto Lonardo, le reazioni nel Sannio

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
Le dichiarazioni e i commenti degli esponenti politici e dei partiti.
Benevento 16 gennaio 2008 - «In questo momento di grande sofferenza per la vita personale e per il percorso politico dei coniugi Mastella - dice il sindaco di Benevento, Fausto Pepe - non posso che esprimere la mia più piena solidarietà a Clemente Mastella che, dimostrando inconsueto attaccamento alle istituzioni, ha rassegnato le proprie dimissioni da ministro della Giustizia, ed al presidente del Consiglio regionale, Sandra Lonardo, colpita da un provvedimento della magistratura che appare ai più ingiustificato».
Aggiunge Pepe: «Pur ribadendo la piena fiducia nell'operato della magistratura, che spero accerti in maniera celere e chiara qualunque responsabilità, come sindaco di Benevento non posso dimenticare l'impegno costante profuso per questa terra del presidente del Consiglio regionale, sforzi che le sono valsi l'affetto dei tantissimi cittadini che, soprattutto in questo momento, a lei ed alla sua famiglia si stringono per chiederle di resistere ad ogni attacco».
* * *
(Apcom) Roma 16 gennaio 2008 - "Esprimo la mia solidarietà al presidente Sandra Lonardo e al ministro Clemente Mastella. Ho rispetto della magistratura e della sua attività e sono certa, conoscendo personalmente Sandra Lonardo, che la sua estraneità verrà accertata". Lo scrive in una nota Erminia Mazzoni, capogruppo Udc in commissione Giustizia, aggiungendo che "crea sconcerto una misura così grave nel momento in cui la magistratura campana viene colpita da critiche diffuse per aver lasciato consolidare ipotesi ben più gravi di corruzione, associazione, sottrazione fondi pubblici... La privazione della libertà personale - conclude - è un provvedimento estremo.
* * *
Benevento 16 gennaio 2008 - Il presidente della Provincia di Benevento, Carmine Nardone ha scritto al senatore Clemente Mastella la seguente lettera:
«In questo difficile momento, sento il dovere di esprimere la solidarietà umana più sincera e convinta sia te personalmente che alla tua famiglia. E’ appena il caso di sottolineare che queste non formali e nemmeno rituali espressioni verbali, manifestano, in realtà, una forte aspirazione e, nei limiti del possibile e del consentito, un serrato impegno politico per la costruzione, finalmente, di uno Stato di diritto in questo Paese. In attesa di farlo personalmente, ti saluto cordialmente e sentitamente»
Il presidente Carmine Nardone ha inoltre inviato una lettera a Sandra Lonardo Mastella.
«Rappresento con questa lettera la mia solidarietà umana e l’incoraggiamento a continuare nella battaglia politica che, tra l’altro, è importante per la concretizzazione di una stagione nuova di pari opportunità
In attesa di farlo personalmente, saluto cordialmente e sentitamente».
* * *
Napoli 16 gennaio 2008 - 'Solidarietà piena e profonda al presidente Lonardo che, al momento, ha appreso dagli organi di stampa di un presunto provvedimento a suo carico di arresti domiciliari per una tentata concussione. Siamo convinti, conoscendo la determinazione, l'integrità, per aver visto il suo modo di operare in consiglio regionale che, ammesso che risponda al vero tale notizia, la presidente Lonardo saprà dimostrare che non vi è alcunchè di imputabile a suo carico'.
Lo afferma in una nota il presidente del gruppo dei Popolari-Udeur al consiglio regionale della Campania, Fernando Errico.
'Nel ribadire la piena fiducia all'operato della magistratura voglio sottolineare che non è possibile che un cittadino rappresentante delle istituzioni apprenda dalla televisione e dalla stampa di un provvedimento restrittivo che lo riguarderebbe', aggiunge l'esponente dell'Udeur. Su questo invitiamo a fare chiarezza perchè lo Stato di diritto non è ancora venuto meno nel nostro Paese', conclude Errico.
Sei qui: Home News Arresto Lonardo, le reazioni nel Sannio
Find us on Facebook
Follow Us