Analisi nella zona Pip. Intesa con l'Università

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)
Analisi nella zona Pip. Intesa con l'Università 5.0 out of 5 based on 3 votes.

rifiuti-tossici 1Una prima intesa è stata raggiunta tra il Comune di Ceppaloni e l'Università degli Studi del Sannio. L'accordo dovrebbe portare alla realizzazione di nuove analisi nella zona pip, finita nel 2007 al centro dell'operazione Chernobyl della Procura di Santa Maria Capua Vetere per lo smaltimento illecito di rifiuti. Una prima caratterizzazione dell'area è stata effettuata (la Cea incaricata dall'Amministrazione comunale proprio in questi giorni sta eseguendo nuovi prelievi per completare l'indagine) ma allo scopo di fare finalmente chiarezza sulla salubrità dell'ambiente, l'Ente, accogliendo anche alcune richieste pervenute dal comitato 'Per i nostri figli-bonifichiamo Ceppaloni', ha deciso ora di commissionare verifiche più approfondite proprio all'Università.

 


Nello specifico sarebbero previste analisi anche alle acque nei punti limitrofi alla zona pip interessata dall'inchiesta per lo smaltimento dei rifiuti. Sulla base dei dati che emergeranno saranno poi valutate ulteriori veri- fiche da effettuare. All'incontro di ieri con il sindaco Claudio Cataudo era presente il professore dell'ateneo sannita Alessio Valente. E' stata definita così la procedura che sarà seguita nelle prossime settimane. Ora il Comune di Ceppaloni invierà infatti un'istanza formale all'Università degli Studi del Sannio, successivamente sarà quindi stipulata una convenzione, che dovrà ricevere il parere favorevole del Consiglio comunale, con la quale si regoleranno gli accordi tra le parti per la realizzazione delle analisi.

Fonte: Il Sannio Quotidiano

Sei qui: Home News Analisi nella zona Pip. Intesa con l'Università
Find us on Facebook
Follow Us