Discarica abusiva, il Comune chiede fondi per la bonifica

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)
Discarica abusiva, il Comune chiede fondi per la bonifica 2.0 out of 5 based on 1 votes.

Discarica TranfaCosa è rimasto della Operazione Ragnatela? A poco più di un mese dal clamoroso blitz della Direzione distrettuale antimafia e del Corpo forestale, con undici arresti e varie misure a carico dei titolari dell’azienda che gesti- vano la discarica abusiva, la vicenda sembra essere ripiombata nel silenzio. Qualcosa però, sia pur lenta- mente, si muove. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha conferito mandato agli avvocati Luigi Diego Perifano e Vincenzo Sguera per tutelare gli interessi del Comune, e in particolare del legale rappresentante il sindaco Claudio Cataudo, nella procedura seguita al provvedimento di sequestro dell’area in località Mazzapiecori.

 

Il primo cittadino è stato nominato custode giudiziario dei terreni incriminati e per- tanto seguirà in prima persona la fase che dovrà portare alla bonifica dei suoli contaminati. Cataudo ha già provveduto con proprio atto dello scorso 12 luglio a ordinare ai proprietari dei terreni e delle aziende coinvolte la messa in sicurezza del sito sequestrato. Un adempimento automatico in simili frangenti che però molto spesso non viene ottemperato dai destinatari. E’ opportuno dunque preparare anche il «piano B», ovvero prefigurare i possibili scenari in caso di inadempimento. La legge assegna al Comune il compito di provvedere alla messa in sicurezza dell’area contaminata con successiva rivalsa in danno nei confronti dei proprietari dei terreni e dei titolari delle aziende coinvolte. Facile a dirsi ma la realtà im- pone di fare i conti anche con le risorse destinare a un inter- vento che si annuncia vasto e oneroso: «Nelle scorse settimane - rivela Claudio Cataudo - ho interessato formalmente della questione il Ministero dell’Ambiente e l’assessorato regionale all’Ambiente. Nella nota ho rappresentato la problematica legata alle risorse che si renderanno necessarie nel caso i rilievi scientifici dovessero decretare l’esigenza di bonificare l’area con rimozione dei suoli contaminati. Si tratta di un intervento costoso che il Comune senz’altro non può accollarsi, pertanto ho interessato della vicenda i massimi organi in materia ambientale affinché siano edotti per tempo della situazione. Mi auguro che arrivino risposte con- crete quanto prima. Ciò non toglie - aggiunge il primo cittadino - che il Comune intende fare pienamente la propria parte per quanto possibile. A partire dalla caratterizzazione dei suoli coinvolti nella vicenda che, sotto l’egida dell’Arpac, contiamo venga effettuata in tempi ragionevoli al fine di definire con chiarezza quale tipo di inquinamento si è determinato sul territorio co- munale e quali azioni do- vranno essere intraprese conseguentemente».

Fonte: Ottopagine  

Sei qui: Home News Discarica abusiva, il Comune chiede fondi per la bonifica
Find us on Facebook
Follow Us