Erogazione idrica, servizio ancora a macchia di leopardo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

AcquaUna problematica, quella della carenza idrica nel corso dell'estate, che sembra non risparmiare nessun comune. Il fenomeno tuttavia si presenta con caratteristiche ed intensità diverse a seconda delle zone. Così mentre alcuni utenti sono costretti a vedere a secco i propri rubinetti anche in pieno giorno, altri rimangono quasi immuni da tali problematiche. I fattori che incidono sullo stato del servizio sono numerosi, uno su tutti la conformazione del territorio e l'altimetria.

 

 

Al centro dell'analisi abbiamo posto tre comuni dell'hinterland beneventano, tutti serviti dal consorzio Alto Calore: Apollosa, Ceppaloni e San Leucio del Sannio. A risentire maggiormente delle difficoltà tra i comuni in questione è proprio quello di Apollosa. Già nel corso della settimana le problematiche erano state note- voli con interruzioni anche in pieno giorno oltre che quella 'consueta' notturna, con la quale i cittadini sono costretti a fare i conti ogni estate da diversi anni. L'interruzione su tutto il territorio avviene sistematica- mente su tutto il territorio a partire dalle 21 e l'erogazione viene ripristinata soltanto nella mattinata del giorno seguente. “In questi ultimi giorni -spiega il sindaco Marino Corda- non si sono registrati miglioramenti. Venerdì vi è stata una nuova improvvisa sospensione dalle 12 con l'acqua che è poi ritornata soltanto alle 19. In queste condizioni la situazione per la cittadinanza diviene davvero problematica, non riesco a comprendere inoltre come vi possano essere queste carenze considerate anche le condizioni climatiche di queste estate che ha fatto registrare precipitazioni molto più intense del solito”. Maggiormente penalizzata è naturalmente la zona alta: “In alcune occasioni siamo costretti a chiudere la zona bassa per fare in modo che possa giungere l'acqua in quella alta che altrimenti rimarrebbe totalmente a secco. Ho avuto -termina il sindaco- nuovi incontri e colloqui con il presidente ed il direttore generale dell'Alto Calore che mi hanno assicurato che si attive- ranno per risolvere la problematica concentrandosi sui comuni con più disagi come Apollosa ed Arpaise. Abbiamo bisogno di almeno 8 litri di acqua al secondo per garantire l'erogazione almeno nelle ore diurne, diversamente la situazione è insostenibile”. San Leucio del Sannio dove il Sindaco dinnanzi alle problematiche riscontrate ha diffidato l'Alto Calore a “garantire il servizio senza interruzioni ingiustificate”, riservandosi la facoltà di esperire nuove azioni. “Secondo il consorzio -spiega il consigliere delegato all'Alto Calore Aldo Furno- vengono erogati 12 litri di acqua al secondo, ciò sarebbe più che sufficiente a coprire il fabbisogno di tutta la popolazione ma in realtà ciò non avviene. L'erogazione viene infatti sospesa ogni sera prima anche dell'orario comunicato nell'avviso. Nella zona alta in particolare i disagi sono frequenti, l'acqua manca già nella prima serata e ritorna solo alle 9-10 del giorno seguente mentre in altre zone l'acqua è praticamente sempre presente. Questa sperequazione non è possibile, bisogna garantire quello che è un servizio primario ed indispensabile a tutti. Non si possono attribuire queste disfunzioni alle perdite nella rete, bisogna intervenire per risolvere la problematica e verificare già da subito quanti litri al secondo vengono effettivamente erogati”. I due comuni per fronteggiare l'emergenza hanno provveduto ad emanare anche un'ordinanza per razionalizzare il consumo, vietando con ordinanze qualsiasi. utilizzo diverso da quello domestico ma la situazione non sembra essere migliorata. Fuori dal 'coro dei disagi' sembra posizionarsi invece Ceppaloni sul cui territorio il servizio idrico si manifesta in maniera regolare. Unica zona a risentire di qualche problematica con interruzioni e sospensioni quella alta nella frazione di Beltiglio.


Fonte: Il Sannio Quotidiano

Commenti   

 
0 #1 RE: Erogazione idrica, servizio ancora a macchia di leopardoAngela 2013-08-17 12:58
Noto che l'autore dell'articolo non è ben informato . Ceppaloni e ' tutt'altro che fuori dal "coro dei disagi" . Nella zona alta di Santa croce sono anni che va avanti la lotta contro il grave disagio causato dall'alto calore che durante tutto l'anno fa venire meno la fornitura a qualsiasi ora del giorno senza preavviso e nel mese di agosto lascia gli utenti senz'acqua anche durante la notte . Per quanto riguarda Beltiglio mi sembra giusto precisare che sistematicament e durante tutto il corso dell'anno la fornitura d'acqua viene interrotta alle ore 23 fino al mattino successivo.
Citazione
 
Sei qui: Home News Erogazione idrica, servizio ancora a macchia di leopardo
Find us on Facebook
Follow Us