Castello medievale, tra storia e progettualità per il futuro

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
ceppaloniUn primo passo per far conoscere e valorizzare le risorse del nostro territorio, nonché per creare uno sviluppo economico ed occupazionale per la comunità”. Così il sindaco, Claudio Cataudo, commenta la convenzione sottoscritta tra il Comune e l’Istituto italiano dei Castelli della Campania.
Nell’ambito di questa iniziativa, promossa dalla direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Campania, si è svolto lo scorso fine settimana a Grottolella un convegno sul tema “Le vie dei castelli: i castelli della Valle del Sabato, nuove conoscenze per il recupero e la fruizione”. Convegno a cui hanno partecipato il sindaco Cataudo, il vice sindaco Ettore De Blasio e l’assessore delegato, Bruno Mazzone.
Evento volto alla definizione di prospettive concrete per la realizzazione di un itinerario di recupero, valorizzazione e fruizione delle opere fortificate nella Valle del Sabato.
 
 
“In tale occasione – spiega il primo cittadino – ho avuto modo di illustrare l’importanza strategica che ha avuto nei secoli scorsi il Castello di Ceppaloni per la Valle del Sabato ed ho posto il quesito su come poter valorizzare ed utilizzare i Castelli delle nostre comunità per creare uno sviluppo sostenibile per il futuro. In quest’ottica, ogni relatore ha posto delle ipotesi che saranno oggetto di ulteriori discussione nel corso successivi incontri”.
In particolare, per quanto riguarda la destinazione futura dell’antico maniero di Ceppaloni Cataudo rileva: “In base ad uno studio di fattibilità denominato ‘Borgo della creatività’ all’interno del Castello dovrebbe essere realizzata una scuola di alta formazione e l’Ismen (scuola internazionale enogastronomia mediterranea) per la promozione e valorizzazione dei prodotti del mediterraneo. Dovrebbero, inoltre, essere realizzati master universitari post-laurea attraverso protocolli d’intesa tra il Comune e l’Università, a partire da quella del Sannio, nonché la cosiddetta galleria della creatività per la realizzazione di mostre, esposizioni, convegni e promozioni di eventi culturali.
Ovviamente il tutto è da verificare anche nel corso di incontri futuri, che saranno estesi alla comunità e ad altri esperti del settore per verificare se tale destinazione può rendere effettivamente fruibile il Castello di Ceppaloni, e dunque essere posto in una rete turistica di ampio respiro che sia continuativa nel tempo. L’obiettivo, infatti, è quello di creare un percorso turistico culturale. Comunque, la destinazione inizialmente prevista sarà valutata nel corso dei prossimi incontri”. Ed evidenzia: “E’ la prima volta che un’amministrazione si attiva per mettere in rete il Castello di Ceppaloni aderendo a questa iniziativa per farlo conoscere alla realtà non provinciale e regionale, ma anche oltre i confini della nostra regione.
Abbiamo aderito alla proposta del Presidente regionale dell’istituto italiano dei Castelli – conclude il sindaco -, approvando la convenziona a cui seguirà la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa, perché convinti che lo sviluppo socio economico della comunità debba passare attraverso il recupero e la valorizzazione delle risorse locali, e nello specifico del nostro Castello”.

 

Fonte: Il Sannio Quotidiano

Sei qui: Home News Castello medievale, tra storia e progettualità per il futuro
Find us on Facebook
Follow Us