A colloquio con Caterina Rossi, tra programmi e proposte per il nuovo anno scolastico

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
Caterina_RossiDal Piano di offerta formativa al rapporto con le istituzioni e la comunità locale. A tutto campo con la nuova dirigente dell'Istituto comprensivo statale di Ceppaloni, Caterina Rossi, all'indomani dall'assunzione dell'incarico di reggente.
Dirigente del secondo circolo didattico di Benevento, per quest'anno scolastico Rossi avrà il compito di guidare anche l'Istituto di Ceppaloni che dal prossimo anno dovrebbe essere tra quelli che perderanno l'autonomia.
Nel suo ufficio di via Cretazzo al capoluogo, il giorno dopo l'assunzione dell'incarico Caterina Rossi ha già un quadro chiaro del lavoro da avviare a Ceppaloni e, da subito, garantisce "massima disponibilità, laddove ci siano maggiori esigenze, al di là del tempo previsto dalla normativa".
Un anno che la neo dirigente prospetta all'insegna della "collaborazione e del senso di responsabilità".
 
 
In quanto, sembra decisamente positivo l'impatto con la comunità e le istituzioni locali. "Solo ieri (martedì per chi legge ndr) ho assunto l'incarico di reggenza dell'Istituto - afferma la neo dirigente - e già oggi comincio ad entrare in sintonia con l'ambiente, probabilmente perché ho percepito un clima di positiva disponibilità ad accogliermi e collaborare. Un ulteriore elemento positivo che mi ha gratificata è stata la grande volontà manifestata dall'Amministrazione comunale a voler contribuire a risolvere le varie richieste dell'utenza, individuando insieme le possibili soluzione".
Rossi, infatti, rileva di "aver già visitato gli alunni di Beltiglio dove, essendo la scuola interessata da lavori di ristrutturazione, si è provveduto ad attrezzare in maniera provvisoria una struttura molto accogliente. Ed è buono il riscontro registrato tra i genitori che il primo giorno di scuola hanno accompagnato i propri figli". Poi, commenta: "Questo tipo di approccio ai problemi non sempre appartiene alla sensibilità dei politici e mi pone sin da subito in una posizione di fattiva collaborazione con l'Ente locale. Vedo un territorio impegnato alla partecipazione attiva che desidera essere coinvolto nell'attuazione del processo educativo e questo è senz'altro un elemento positivo per la migliore valorizzazione di tutte le attività ed i progetti che la scuola andrà a programmare e realizzare. Specialmente in questo momento storico particolarmente complesso, in cui bisogna affrontare temi impegnativi come il dimensionamento scolastico, è fondamentale che la comunità di Ceppaloni e le realtà scolastiche ad esse collegate, come la scuola di Pannarano, riconosca all'unica agenzia istituzionalmente formativa, quale di fatto è la scuola, la capacità e la vocazione di salvaguardare l'identità del territorio per realizzare insieme un progetto culturale in sintonia con gli standard europei".
Per quanto concerne il Piano di offerta formativa, in particolare, Rossi assicura che "sarà in continuità e sinergia con il lavoro svolto. Lavoro che completeremo, rafforzeremo ed amplieremo".
Mentre per quanto riguarda i vari plessi scolastici ubicati sul territorio, la dirigente comunica che "l'unico cambiamento interessa la prima elementare di Beltiglio che è stata accorpata a Ceppaloni. Ma vista la volontà dei genitori di mantenere il presidio a Beltiglio, valuteremo ipotesi diverse per venire incontro alle famiglie senza aggravio di spese".
Ed infine, Caterina Rossi afferma: "Alla luce di queste mie prime impressioni ritengo un grande onore dirigere l'Istituto comprensivo di Ceppaloni, che certamente per storia e tradizione avrà un ruolo primario nel processo di razionalizzazione avviato e quindi darà un contributo concreto allo sviluppo del territorio".

 


Fonte: Il Sannio Quotidiano

Sei qui: Home News A colloquio con Caterina Rossi, tra programmi e proposte per il nuovo anno scolastico
Find us on Facebook
Follow Us