A Samarcanda, Festival Internazionale di Musica, saranno i Sancto Ianne gli ambasciatori italiani dell'Unesco

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
SANCTO_IANNEI Sancto Ianne (foto) saranno gli ambasciatori italiani dell'Unesco a Samarcanda.
Il gruppo sannita, che nel 2012 festeggerà i 20 anni d'attività, è stato, infatti, scelto dall'Unesco per rappresentare l'Italia, dal 25 al 30 agosto prossimi, all'ottava edizione del Festival internazionale di world music Sharq Taronalari - Melodie dell'Oriente a Samarcanda, in Uzbekistan.
"L'evento, a cui parteciperanno artisti provenienti da più di cinquanta diversi paesi di tutto il mondo, ha luogo - si legge in una nota - ogni due anni e si svolge dal 1997 su iniziativa del presidente della Repubblica dell'Uzbekistan, Islam Karimov, e può godere dell'alto patrocinio dell'Unesco.
 

Samarcanda, infatti, dal 2001 è patrimonio mondiale dell'Umanità, ed è una delle più antiche città del mondo, universalmente conosciuta per la sua posizione strategica lungo la mitica "via della seta", l'importante canale di transito delle idee e dei commerci tra la Cina e il mondo occidentale".
I Sancto Ianne, che a Samarcanda terranno quattro concerti, sono attualmente composti da Gianni Principe, Ciro Maria Schettino, Sergio Napolitano, Raffaele Tiseo, Massimo Amoriello, Alfonso Coviello e Pierluigi Iele tecnico del suono.
Hanno vinto il Premio Amnesty Emergenti nell'Edizione 2005 di "Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty".
 
Fonte: gazzetta Bn
Sei qui: Home News A Samarcanda, Festival Internazionale di Musica, saranno i Sancto Ianne gli ambasciatori italiani dell'Unesco
Find us on Facebook
Follow Us