"Strada Ciardelli: nessun ritardo nella consegna, ma velocizzazione nella realizzazione delle opere"

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

stradaI problemi che hanno impedito nei tempi previsti la riapertura della strada provinciale Ciardielli alla località Santa Croce e Barba, sarebbero di natura puramente tecnico-amministrativi. Ad illustrare la situazione è la dirigente del settore Infrastrutture e Viabilità della Provincia di Benevento, Liliana Monaco, che spiega i motivi del protrarsi della chiusura di tale viabilità. La questione, riportata dalle colonne de “Il Sannio Quotidiano” sabato scorso, in particolare ha registrato il malcontento dei residenti della zona stanchi dei disagi subiti a causa del perdurare della chiusura di questa strada. Chiusura rispetto alla quale il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Fantasia ha chiesto, a nome dei cittadini delle suddette località, spiegazioni circa le motivazioni per cui “nonostante i lavori apparissero completati la strada non è stata ancora riaperta”. Ebbene non si è fatta attendere la replica da parte della Provincia di Benevento.

 

È la dirigente del Settore Infrastrutture e Viabilità, Liliana Monaco, infatti, a precisare che “la Provincia di Benevento, con i suoi funzionari, si è adoperata con il massimo della diligenza per consegnare all’utenza al più presto l’opera pubblica a servizio delle località di Santa Croce e Barba di Ceppaloni, ma vari imprevisti ne hanno ritardato l’esecuzione, dovuti alla presenza di sottoservizi inattesi (rete idrica, rete telefonica) per i quali è stato necessario occuparsi dello spostamento”. Inoltre, Liliana Monaco rileva: “La chiusura prorogata di ulteriori trenta giorni per l’opera si è resa necessaria in quanto in ottemperanza alla nuova normativa antisismica le regole sono diventate ancora più ferree di quelle precedenti: i tecnici responsabili (direttore dei lavori e collaudatore) sono obbligati ad una serie di ulteriori adempimenti e passaggi amministrativi per certificare la sicurezza dei manufatti costruiti, a maggiore regione poi se trattasi di un intervento pubblico. Nel caso specifico è da tenere in massima evidenza che il Genio civile di Benevento, competente in materia, ha rilasciato la propria autorizzazione alla realizzazione dell’opera soltanto lo scorso 8 luglio (la relativa istanza era stata presentata dalla Provincia in data 23gennaio 2010). Da questo data chiaramente si desume che la Provincia ha iniziato l’esecuzione delle opere (la costruzione ex novo di un viadotto in cemento armato precompresso), con notevole anticipo, dichiarandone l’urgenza appunto per garantire la celere esecuzione dei lavori previsti dal contratto. Quindi nessun ritardo nella consegna al pubblico: al contrario, massima velocizzazione nella realizzazione delle opere”. E puntualizza: “I funzionari dell’Ente, certamente, si sono resi perfettamente conto dei disagi arrecati alla popolazione interessata di Santa Croce e Barba dalla limitazioni alla circolazione stradale imposte dal completamento del manufatto, ma non avevano e non hanno alcuna possibilità per poter aggirare le stringenti norme attinenti il rischio sismico”. La dirigente della Provincia, infine, invita a tener conto che “ad oggi in realtà sono ancora in corso le complesse operazioni di collaudo e pertanto l’iter tecnico-amministrativo della regolarità di esecuzione non è di fatto ancora concluso”.

 

Fonte: Il Sannio Quotidiano

Sei qui: Home News "Strada Ciardelli: nessun ritardo nella consegna, ma velocizzazione nella realizzazione delle opere"
Find us on Facebook
Follow Us