17 dirigenti di Rifondazione lasciano il partito e voteranno De Luca. Tra loro anche il Consigliere di Ceppaloni Elio Fiorillo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

fiorillo elioGran parte del gruppo dirigente del Partito della Rifondazione Comunista sannita, a cominciare dall'ex segretario provinciale Giuseppe Addabbo e dall'assessore provinciale all'Ambiente, Gianluca Aceto, lascia il partito e decide di votare per Vincenzo De Luca alle Regionali, dando altresì indicazione di voto per le lsite a lui collegate. L'annuncio in un una da poco speditaci. La rottura, invero, s'era immediatamente prodotta, nel Sannio come n varie parti della Campania, dopo la recente scelta di andare da soli al voto e fuori dallo coalizione di centrosinistra, coalizione con la quale Rifondazione è stata per lunghi anni al Governo della Campania. Ora il distacco definitivo dei seguenti dirigenti, per le motivazioni addotte nella nota che integralmente pubbichiamo: Giuseppe Addabbo (segretario provinciale Federazione di Benevento), Gianluca Aceto (assessore all'Ambiente della Provincia di Benevento), Elio Fiorillo (della Segreteria provinciale  e consigliere comunale di Ceppaloni),

 
 
Mario Cusano (della Segreteria provinciale, segretario del Circolo di Vitulano e assessore in quel Comune), Vincenzo Di Lauro (della Segreteria provinciale e consigliere comunale di Cerreto Sannita), Rocco Cirocco (della Segreteria provinciale), Boris Miotto (della Segreteria provinciale), Valeria Pacelli  (della Segreteria provinciale), Pietro Lavornia (presidente del Collegio di Garanzia e del Circolo di Amorosi), Alfredo Manganiello (segretario del Circolo di Ceppaloni, Simone Ferrucci (segretario del Circolo di Amorosi), Luca Limata  (segretario del Circolo di Telese), Giuseppe Baldino  segetario el Circolo di Cerreto Sannita, Giuseppe Bromuro (segretario del Circolo di Paduli), Antonio Broccoli  (del Circolo di Amorosi), Alfonso Grillo (del Circolo di Telese), Luca Sanzari (del Circolo di Cerreto Sannita)  che hanno criticato le posizioni espresse dal Partito della Rifondazione Comunista sostengono e voteranno Vincenzo De Luca alle prossime elezioni regionali del 28 e 29 marzo. "Nel documento politico redatto e sottoscritto all'indomani dell'ultimo Comitato Politico Federale - aggiungono nella nota odierna - abbiamo ribadito la nostra netta contrarietà rispetto alla scelta isolazionista della Federazione della Sinistra e, in particolare, alla volontà di presentare un  proprio candidato alle elezioni regionali in Campania.
La volontà del segretario nazionale Paolo Ferrero di candidarsi alla presidenza della Regione Campania, con una decisione assunta direttamente dalla Segreteria nazionale, non incrocia la nostra convinzione. La scelta sembra rispondere solo ed esclusivamente a un bisogno incondizionato di differenziarsi da tutto e da tutti; a prescindere, senza saper leggere fino in fondo i fenomeni che maggiormente hanno condizionato lo scenario politico campano.
Rifondazione Comunista dimostra cos√¨, ancora una volta, l'estrema difficolt√† a recuperare un progetto politico capace di parlare alla societ√† e sembra chiudersi dentro il comodo fortino identitario che la condanna all'inevitabile isolamento e ad una condizione minoritaria su tutto il territorio nazionale.¬†La necessit√† di adoperarsi per "rifondare" idee, passioni e sentimenti, ci obbliga a non rimanere fermi al secolo scorso sventolando bandiere e simboli che hanno perso il contatto con la realt√†. Non possiamo non avviare un nuovo processo,¬† al contempo politico e culturale, di ricerca teorica e pratica sociale. Siamo perci√≤ costretti a ripensare la nostra esperienza politica dentro Rifondazione Comunista e nella Federazione della Sinistra pi√Ļ in generale e a dare avvio ad un nuovo percorso, capace di sperimentare un modello alternativo per la rinascita di una nuova sinistra politica e culturale che non necessariamente assume la forma partito, ma che sia capace di approdare all'interno di una coalizione di governo.¬† Sar√† questa la nostra nuova impresa, unica azione possibile per recuperare credibilit√† agli occhi di un elettorato in preda al disorientamento ed alla confusione.¬†Per tali motivi il gruppo dei sottoscrittori rassegna le proprie dimissioni dal Partito e invita le compagne ed i compagni, che in questi anni hanno sostenuto insieme a loro le battaglie per il bene comune, per una scuola pubblica di qualit√†, per la sostenibilit√† ambientale, per il lavoro contro ogni forma di precariet√†, a votare Vincenzo de Luca e, laddove sia possibile, a sostenere le liste collegate al candidato presidente. Benevento, 22 marzo 2010".

 

Sei qui: Home News 17 dirigenti di Rifondazione lasciano il partito e voteranno De Luca. Tra loro anche il Consigliere di Ceppaloni Elio Fiorillo
Find us on Facebook
Follow Us