Bocciata in Aula la discussione sull'argomento proposto dall'opposizione

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
 Ceppaloni“La convenzione per il servizio di segreteria comunale ed il Piano dei beni del demanio ed inventario comunale – valutazioni e determinazioni”. Sono questi gli argomenti affrontati nel corso del Consiglio Comunale svoltosi ieri mattina su richiesta del gruppo di opposizione. È stata la stessa compagine guidata da Nino Rossi, però, ad aver deciso di evitare la discussione riguardante il servizio di Segreteria dell’Ente. “Essendo stato anticipato l’argomento da noi richiesto già nel Consiglio di giovedì, - spiega la minoranza- abbiamo reputato inutile discuterne ulteriormente”. Inoltre, sembra non aver conseguito le sorti auspicate dall’opposizione nemmeno il secondo punto posto all’ordine del giorno. Il capogruppo di maggioranza, Domenico Parente, infatti, ha chiesto di mettere ai voti la non discussione dell’argomento. “Ritengo che la minoranza non sia per niente propositiva – afferma Parente – ed avendo la stessa chiesto un Consiglio Comunale su un argomento specifico senza depositare agli atti una proposta su cui deliberare, così come previsto dallo Statuto e dal Regolamento, non vi è stata la possibilità da parte della maggioranza di prendere visione dell’argomento e prepararsi per dare delle risposte adeguate. 
 Mentre, quando è il nostro Gruppo a proporre un Consiglio vi è tutto un carteggio a corredo della proposta e su cui si esprimono preventivamente i vari settori comunali. E, a mio avviso, quando una proposta è vaga si potrebbe spaziare senza arrivare a nulla. Dunque, se non si è chiari nella formulazione degli argomenti posti all’ordine del giorno, ritengo sia più opportuno ricorrere ad altri metodi, come le interpellanze e le interrogazioni, per conoscere le questioni in oggetto”. A spiegare l’intento dell’opposizione ed i motivi di tale richiesta, invece, è il consigliere Elio Fiorillo:” Il patrimonio demaniale del Comune è un argomento che riteniamo importante, visto che la normativa attuale sul patrimonio degli Enti locali (Legge 112/2008) ci impone di elaborare un Piano di alienazione dei beni comunali. Per cui, considerato che il Comune non ha un inventario aggiornato, cosa invece obbligatoria, ritenevamo utile affrontare la discussione dell’argomento, per poi elaborare congiuntamente con la maggioranza una proposta o un progetto al riguardo,  prima di arrivare all’approvazione del Bilancio preventivo 2009 (prevista entro il 31 marzo), senza avere un quadro dettagliato del nostro patrimonio Comunale”. Fiorillo, infatti, precisa che la sua richiesta è quella di “mettere da parte qualsiasi preconcetto al fine di affrontare in maniera responsabile un discorso che potrebbe tradursi in una risorsa per il Comune”. Un appello che non ha convinto l’intero Consesso consiliare, che ha quindi approvato la richiesta di non discutere dell’argomento in questione, nonostante l’astensione del Presidente del Consiglio. “Si è arrivati al punto – commenta Elio Fiorillo – che oltre a non presentarsi ai Consigli Comunali per evitare il confronto, quando ci si presenta si decide di mettere ai voti la bocciatura della discussione dell’argomento posto all’ordine del giorno: un argomento importantissimo per l’Ente Comunale. Pertanto ritengo che durante tale seduta consiliare sia saltato ogni minimo rispetto per i principi di democrazia e di partecipazione. Un’altra brutta pagina – conclude l’esponente di opposizione – per questo Consiglio Comunale e per questa Amministrazione”.  Mentre, si è detto positivo rispetto  alla discussione il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Fantasia, il quale precisa: ”Essendo favorevole ad affrontare l’argomento al fine di avere il parere del gruppo di minoranza sulla questione, mi sono astenuto dal voto”. E sottolinea: “Avevo proposto al nostro capogruppo di ritirare la pregiudiziale presentata perché ho apprezzato molto la dichiarazione del consigliere Fiorillo improntata al dialogo e alla collaborazione. In quanto, reputo che sia importante anche la collaborazione del gruppo di opposizione, ed il mio obiettivo è proprio quello di chiedere dialogo e collaborazione all’opposizione, cosa che personalmente ho sempre sollecitato per il bene della collettività. Anche se spesso la discussione consiliare viene spostata da quello che è l’argomento in questione”.  
 
 Fonte: Il Sannio Quotidiano
Sei qui: Home News Bocciata in Aula la discussione sull'argomento proposto dall'opposizione
Find us on Facebook
Follow Us