A rischio 24 progetti per il turismo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
Lavori PubbliciTra i finanziamenti bloccati anche quelli per il Green Park.
Parco Progetti per il turismo, c'è il rischio di un maxi contenzioso per i Comuni sanniti coinvolti. In gioco ci sono 250 milioni di euro, quelli che la Regione Campania aveva attinto dal Programma Operativo per l'intervento comunitario del fondo europeo di sviluppo regionale ai fini dell'Obiettivo "Convergenza" nella Regione Campania in Italia. Sono ventiquattro le comunità sannite i cui progetti sono stati ritenuti finanziabili dal decreto dirigenziale 770 del 31 dicembre 2007, pubblicato nel Burc dello scorso 4 febbraio. Poi lo stallo, determinato dal ricorso di Romagnano al Monte, piccolo centro della provincia di Salerno dalla storia simile alla sannita Tocco Caudio.
Anche Romagnano, infatti, è stato completamente abbandonato dopo il sisma del 1980 e ricostruito fuori sito. Aveva presentato un progetto di riqualificazione del borgo antico finalizzato alla realizzazione di un polo turistico ricettiva, opera da 32 milioni di euro, ma il progetto è stato bocciato con argomentazioni che non hanno convinto l'amministrazione e gli estensori del progetto, fra i quali figurano anche professionisti ed imprese sannite. Da qui il contenzioso, con la sospensiva del decreto contenente la graduatoria dei progetti ammessi, sospensiva avvalorata dai pareri della presidenza del Consiglio dei ministri e dal Consiglio di Stato. Un parere che blocca i progetti in elenco, fra i quali vi sono quelli di 24 comuni sanniti. Sono interessati il capoluogo (intervento da 7 milioni e mezzo di euro per la realizzazione di un Centro congressi integrato a Santa Clementina) ed i Comuni di Pesco Sannita, Amorosi, Ceppaloni, San Nicola Manfredi, Telese Terme, Castelpoto, Pietrelcina, Fragneto l'Abate, Molinara, Baselice, San Giorgio la Molara, Pontelandolfo, Torrecuso, Pago Veiano, Ginestra degli Schiavoni, San Lorenzo Maggiore, Bonea, Foiano di Val Fortoore, Morcone, Paupisi, Ponte, San Lupo, San Martino Sannita.
In un primo momento sembra che la soluzione possa essere rappresentata dallo storno dell'importo di 32 milioni legato al progetto di Romagnano, storno che consentirebbe di utilizzare la somma residua, ma il problema sembrerebbe più complesso e, quindi, non risolvibile in questo senso.
Da qui la decisione di alcuni Comuni di tutelare in via giurisdizionale le loro ragioni, con una schiera che va allargandosi con il passare dei giorni. Sul tappeto vi sono infatti la mancata possibilità di realizzare opere funzionali allo sviluppo del territorio e la prospettiva di perdere anche le spese che finora sono state affrontate per la realizzazione dei progetti.
Fonte: Il Mattino
 
Sei qui: Home News A rischio 24 progetti per il turismo
Find us on Facebook
Follow Us