Ancora un premio per il poeta … d’oro

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)
Ancora un premio per il poeta … d’oro 5.0 out of 5 based on 1 votes.

benjaminErminio Cioffi continua a raccogliere allori in tutte le manifestazioni poetiche a cui partecipa. La sua poesia, che affonda le radici in una terra generosa, semplice, mitica, impregnata di suoni e odori ancestrali, suscita emozioni pure perché tocca le corde più profonde dell’animo umano che, come uno scrigno, racchiude la memoria dei sentimenti più belli, fatti d’ amore, di dolcezza, di “saudade”. L’Accademia Internazionale Partenopea Federico II, nell’ambito del “Memorial Libero Bovio”, ha premiato la poesia del poeta di Ceppaloni intitolata “30 Luglio 1963”. Una data importante e speciale perché fu il giorno in cui conobbe Luigia che, poi, sposò nel 1965.

 

Oltre 50 anni  festeggiati da poco insieme ad amici e parenti, con la certezza di aver rinsaldato sempre di piĂą quell’amore che, ancora, oggi, pulsa e batte come la prima volta. E, non poteva esserci dono piĂą grande, per l’amico Erminio, che ottenere un riconoscimento, nell’anno in cui festeggia le nozze d’oro, per la lirica dedicata alla moglie in cui, attraverso i ricordi di una vita,  “canta” le stesse emozioni, trepidazioni , turbamenti di quando ..  i primi baci furono i grandi segreti della vita..  Ed è perciò che suoi i versi sprigionano la forza dell’amore vero, autentico, unico perchĂ© capace di rinnovare sempre la magia di quel … giorno d’estate … che dura tutta una vita.  

Riporto la poesia che è stata premiata da una Commissione di cui faceva parte anche la signora Anna Calemme che è l’ambasciatrice della poesia italiana nel mondo:

30 Luglio 1963

Nella calura di un giorno d’estate

uno sguardo mi fulminò la mente,

mi misi dietro la Luce del suo volto

furono giorni di lunga attesa

Costante pensiero d’amarla

ad ogni suo passo.

SI E’ LA DONNA DEL

MIO CUORE

Nel primo incontro leggera confusione

I primi baci furono i grandi segreti di vita.

Sa amare con dolcezza,

soffrire nel silenzio.

Donna del sacrificio;

prudente nelle decisioni,

lingua bruciante nella veritĂ .

CI FU IL GRANDE SI

Nella nostra unione ha trionfato il grande Amore:

poche le spine, molte le rose.

Scivola la vita, scivolano i ricordi,

ma il grande Amore è solido come roccia

e sulla roccia restano solo due nomi

incatenati sino alla morte.

Auguri ad Erminio e Luigia per i cinquanta anni di matrimonio. A Luigia, anche per l’ottantesimo compleanno che compirà il 27 di questo mese.

Beniamino Iasiello

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin Ancora un premio per il poeta … d’oro
Find us on Facebook
Follow Us