I bombardamenti del 1943 nel Comune di Ceppaloni

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)
I bombardamenti del 1943 nel Comune di Ceppaloni 5.0 out of 5 based on 1 votes.

benjaminPensavo  che il nostro Comune fosse stato risparmiato dai bombardamenti del Settembre 1943, invece, un documento ritrovato presso l’Archivio di Stato di Benevento testimonia, anche se indirettamente, che S. Giovanni, nel Settembre del 1943,  subì un forte bombardamento che provocò  la morte di alcune persone e comportò  gravi danni agli immobili.  Gli abitanti di S. Giovanni inviarono, protocollo del 2 Marzo 1946, una domanda al Prefetto di Benevento,  per chiedere un pronto intervento del Genio Civile in quanto  la comunitĂ , formata da 1600 abitanti e distante dal Capoluogo del Comune di 5 km,  non poteva assolvere ai precetti e alle funzioni religiose  in quanto la Chiesa , a causa del bombardamento subito dal paese nel Settembre del 1943, era in condizioni precarie.

 

Si legge nell’esposto che il paese fu soggetto ad incursioni aeree  

… ed a tiri di artiglieriagli scoppi  delle bombe e dei proiettili di artiglieria determinarono lesioni nel fabbricato, le quali compromisero la stabilitĂ  del fabbricato medesimo. Infatti, nonostante il rimedio di catene in ferro, le condizioni statiche dell’edificio si sono aggravate fino al punto che l’intero solaio è crollato. Gli abitanti della frazione sono, quindi, rimasti privi dell’unica Chiesa, che avrebbe dovuto, proprio in questi tempi, essere elevata a dignitĂ  di Parrocchia. Pertanto,  i sottoscritti, interpreti del desiderio di tutti gli abitanti della frazione, si rivolgono alla. S. V. perchĂ©, tenuto presente che si tratta di danni di guerra e tenute presenti le supremi esigenze spirituali della popolazione, sia provveduto, in linea di urgenza, alla ricostruzione del solaio della Chiesa ed altre opere occorrenti ad assicurare la stabilitĂ  dell’edificio.

Seguono le firme( la prima è del sacerdote.  Giuseppe Parrella) di circa 160 cittadini di S. Giovanni dove vi sono i cognomi piĂą diffusi nel paese, ma anche altri che, mi sembra, nel tempo sono scomparsi come Pirone, Petrarca, Moretti, De Lise.

A seguito di  quel bombardamento, morirono l’appuntato dei CC RR  Sorgente Vincenzo e sua figlia,  per  le cui bare provvide  il commissario prefettizio del Comune di Ceppaloni  prof. Giovanni Parente che, candidatosi nelle liste della DC, fu eletto alla camera dei Deputati nel 1948.

Sono poche le notizie relative al periodo bellico, e, oggi, aldilĂ  di singoli episodi, è quasi impossibile poter ricostruire quel momento storico, soprattutto, per mancanza di atti ufficiali. In veritĂ , nell’archivio comunale sono conservati tutti i registri delle deliberazioni del PodestĂ  che, però, si risolvono in brevi verbali che non permettono di capire come il Comune stesse vivendo quel periodo tragico. Attraverso le poche carte rinvenute, invece, presso l’Archivio di Stato di Benevento è possibile ricostruire, sempre, piccoli episodi che, a volte, fanno  intuire fatti di maggiore spessore, non suffragati, però, da ulteriore documentazione.

Relativamente a S. Giovanni, ho trovato un verbale del 2/12/1946 con il quale veniva comunicato alla prefettura la costituzione della “Sezione Reduci della guerra 1940 - 1943” di S. Giovanni di Ceppaloni,  la cui sede fu stabilita a via Palo 42. Inoltre, dal verbale risulta che, tenutesi le elezioni, furono eletti nel Consiglio Direttivo Pellegrino Mastella, Vincenzo Imbriani, Attilio Vetta, Dorato Mastella, Giardino Gisberto, mentre Ugo Lonardo e Luca Salzano vennero nominati  rispettivamente Presidente e Segretario della sezione.  Oltre i dirigenti, giĂ  citati, sottoscrissero il documento:

Rossi Lello  – Rossi Saverio -  Donisi Carmine – Parente Luigi – Mastella Pasquale  -  Parente Leopoldo – Parente Esterino – Parente Domenico – Parente Nicola – Russo Alberico  - Mernone Camillo – Lizza Sabatino – Russo Alfredo -  Cavaiuolo Rinaldo – Mignone  Bartolomeo –  Imbriani Ennio -  Mastella Antonio –  Petrarca Ciro - Lizza Genesio – De Blasio Carmine – Maio Armando – Lonardo Francesco -  Mastella  Annibale – Maio Genesio – Russo Mario – Tranfa Rinaldo – Imbriani Natalino. 

Beniamino Iasiello

Commenti   

 
0 #1 Periodo tragico.....eziomarty 2014-04-29 16:38
Come sempre, leggo ben volentieri i suoi articoli, capendo le evidenti difficoltĂ  che di volta in volta l`infaticabile cronista deve affrontare per reperire le frammentarie notizie di quel periodo tragico. Mi sembra giusto ringraziarla per il lavoro svolto, mantenendo viva quella memoria che al giorno, credo, sia importante tenere viva.

Con stima e rispetto La saluto cordialmente.
Eziomarty
Citazione
 
Sei qui: Home La rubrica di Benjamin I bombardamenti del 1943 nel Comune di Ceppaloni
Find us on Facebook
Follow Us