Vecchi ricordi

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (2 Votes)
Vecchi ricordi 4.0 out of 5 based on 2 votes.

benjaminPoco tempo fa, sono stato a Castelpoto a trovare  Don Laureato Maio . Era tornato da poco dall’ospedale dove era stato ricoverato per alcuni giorni,  e, come sempre, quando può parlare di Ceppaloni e dei Ceppalonesi, il suo sguardo si accende, la salute migliora e ricorda sempre qualche episodio inedito che riguarda  la  vita del paese.  

Abbiamo visto delle vecchie foto, qualcuna  poco nota, ma, soprattutto, ha “tirato fuori”, da quello che io chiamo il suo cilindro magico,  un piccolo album da disegno  â€śGiotto”, anni cinquanta del Novecento, usato come una sorta di registro scolastico, dove sono annotate le presenze di frequenza al Catechismo e anche le interrogazioni con i rispettivi voti. I gruppi  in gara erano quattro:

 

  1. 1)CORSARI:  1) Guglielmo Mario – 2) Tranfa Enrico – 3) Pugliese Pellegrino 4) Izzillo Fedele -  5)Tranfa Michele – 6) Guglielmo Giovanni – 7) Rosa Quirino – 8) Maio Mario – 9) Bosco Nicola –
  2. 2)AQUILOTTI: 1) Porcaro Nicola – 2) Rossi Angelo – 3) Rossi Carmine – 4) Barone Antonio – 5) Izzillo Emilio 6) Imbimbo Nicola – 7) De Cecio Salvatore – 8) Rossi Giovanni – 9) Testa Antonio
  3. 3)VETTE ALPINE: 1) Mostacciuolo Francesco – 2) Rossi Giuseppe – 3) Galasso Cosimo – 4)Angelo di R.  – 5) Calabrese Enrico – 6) Rosa Bruno –            7) Guglielmo Domenico - 8) Rosa Nicola
  4. 4) FALCHI : Esposito Enrico – 2) Rosa Giuseppe -  3) Calabrese Antonio –Guglielmo Carmine – 5) Mavilio Antonio – 6) Porcaro Angelo – 7) Donisi Fortunato – 8) Rosa Angelo

La frequenza  era alta e la votazione media delle interrogazioni si avvicinava all’otto. Ciò fa intendere che i giovani seguivano con interesse l’insegnamento di Don Lauro che era capace sempre di suscitare la loro curiositĂ .

Qualche considerazione :

1) Il numero dei partecipanti all’Azione Cattolica” era alto, perché oltre gli adolescenti e giovani di cui erano composti i suddetti gruppi, vi erano anche gli” juniores”, di cui facevo parte io e tanti altri: il paese era pieno di gente e di vita; d’altra parte , fu proprio negli anni cinquanta che il Comune di Ceppaloni arrivò ad avere una popolazione che superava i 5500 abitanti:

2) E’ triste leggere i  nomi di tanti giovani di allora che, giĂ  da qualche tempo, sono morti;

3)  L’amore di Don Laureato Maio( da tempo è Monsignore, ma per noi  del paese resta e resterĂ  sempre “ Don Lauro”) per Ceppaloni, dopo oltre cinquanta anni, è rimasto immutato nel tempo e, nelle sue parole, nel suo sguardo si coglie una “saudade” per il paese e per ceppalonesi che ricorda sempre, dice,  nelle sue preghiere.  

Beniamino Iasiello

 

Find us on Facebook
Follow Us