L'attualitĂ  del passato

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (5 Votes)
L'attualitĂ  del passato 4.8 out of 5 based on 5 votes.

benjaminLa crisi ha portato all’attenzione generale le enormi difficoltĂ  in cui si dibattono alcune nazioni europee e soprattutto la Grecia che è stata ad un passo dal disastro totale e dall’essere messa fuori dalla ComunitĂ  Europea. Molti hanno cercato di evitare che ciò si verificasse e che, quindi si intervenisse per il suo salvataggio, ricordando,anche, ciò che ha rappresentato per la nostra cultura : lì è nata la nostra civiltĂ , la filosofia, la democrazia, grandi personalitĂ  che ancora oggi sono ricordate per il grande influsso che hanno avuto nel corso della storia del mondo occidentale e non soltanto.

 

 

 

Domani, da noi, si vota per la formazione del nuovo parlamento della nostra Repubblica e, sarebbe bello se i nostri governanti ricordassero lo splendido discorso di Pericle, uomo politico ateniese che permeò di sĂ© un intero periodo  che fu detto“aureo”. L’occasione fu l’orazione funebre che tenne per onorare i soldati morti nel 430 a.c. durante la guerra delPelepponeso.

Liberamente tratto da “la Guerra del Pelepponeso” di Tucidide :

 

Qui noi ad Atene facciamo così.

Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia

Qui noi ad Atene facciamo così

Le Leggi assicurano una giustizia uguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo i meriti dell’eccellenza

Quando un cittadino si distingue, esso allora sarĂ  chiamato,a preferenza di altri, a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertĂ  non costituisce un impedimento

Qui noi ad Atene facciamo così

La libertĂ  di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana, noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro popolo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo

Qui noi ad Atene facciamo così

Noi siamo liberi, liberi di vivere come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo

Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private

Qui noi ad Atene facciamo così

Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa

E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e che è di buon senso

Qui noi ad Atene facciamo così

Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benché in pochi siamo in grado di dare vita ad una politica, beh qui ad Atene tutti siamo in grado di giudicarla

Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia

Noi crediamo che la felicitĂ  sia il frutto della libertĂ , ma la libertĂ  sia solo il frutto del valore

Insomma io proclamo che Atene Ă¨ la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sĂ© una felice versatilitĂ , la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra cittĂ  è aperta al mondo e noi non cacciamo mai un o straniero

Qui noi ad Atene facciamo così.

Cosa si può aggiungere?

Qui in Italia, purtropponoi non facciamo così!  Sperando che domani sia diverso, se riusciremo ad affrancarci da una classe politica onnivora e che ha fatto del privilegio uno stile di vita se non una vera e propria religione.

 

                 

Beniamino Iasiello

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin L'attualitĂ  del passato
Find us on Facebook
Follow Us