Cataudo a Rossi: «Non ho paura di alcun confronto»

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

CataudoIn merito all’articolo di Nino Rossi dal titolo “Cataudo ha paura del confronto politico”, il leader di ‘Uniti per Ceppaloni’ risponde al suo avversario politico spiegando: “Il sottoscritto non ha mai avuto ne ha paura di alcun confronto pubblico, tanto meno con Nino Rossi. E poi paura di chi e di cosa? Molto probabilmente – continua Claudio Cataudo - al mio avversario politico Nino Rossi piace utilizzare la tattica del sospetto e del dubbio per ingenerare convinzioni inesatte nei cittadini e per tentare di recuperare qualche consenso in più in una competizione che lo vede in seria difficoltà. Vorrei ricordare, a tal proposito che, quando il 26 marzo Rossi propose, attraverso le colonne de ‘Il Sannio Quotidiano’, un pubblico confronto, io accettai subito e lo stesso giorno inviai un fax al medesimo quotidiano che pubblicò il giorno seguente, suggerendo anche le regole che ritenevo fosse opportuno rispettare da ambo le parti per un normale confronto democratico.

 
 
Lo invitai anche a mettersi in contatto con il comitato elettorale della mia lista per concordare modalità, tempi e luoghi dell’incontro. Il mio avversario, tuttavia, anzichè l’incontro da lui, per altro, richiesto, organizzò e tenne un pubblico comizio elettorale sabato 29 marzo presso la piazza di Beltiglio, dove ebbe tutta la libertà e la facoltà di fare le critiche e lanciare le accuse che intendeva al sottoscritto, coadiuvato da uno schermo gigante sistemato in piazza, da dove venivano trasmesse le mie immagini e i miei discorsi. Il giorno dopo con un pubblico comizio tenutosi nella stessa piazza, risposi punto per punto con precisione adeguatamente documentata, a tutte le problematiche speoste e a tutte le accuse rivolte da Rossi e da altri componenti della sua lista. Più confronto pubblico di così. Di fronte al vasto consenso del pubblico presente numeroso al comizio tenuto dalla mia lista, il mio avversario va alla ricerca di altra tribuna, pensando forse di sfruttare anche la mia presenza, per crearsi pubblicità e consenso. Io non ho paura ne della sua dialettica, ne delle sue argomentazioni o mistificazioni, a cui ho già risposto e continuerò a rispondere con dovizia di particolari sempre documentalmente suffragati con correttezza e puntualità.
Non risponderò, invece, - conclude Claudio Cataudo - alle provocazioni che continua a rivolgermi e men che meno lo aiuterò nella sua furbesca ricerca di visibilità a distanza di qualche giorno dal voto”.
 
 
Fonte: Ilsannio Quotidiano
 

Stampa questo articolo

Sei qui: Home News Cataudo a Rossi: «Non ho paura di alcun confronto»
Find us on Facebook
Follow Us