Carmine Tranfa: "Appoggerò la lista antagonista"

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

Ancora un nuovo colpo di scena nello scenario politico locale. L’ex vicesindaco ed assessore delegato Carmine Tranfa, infatti, ha consegnato le proprie dimissioni da consigliere comunale. Lo stesso, nei giorni scorsi aveva rassegnato le dimissioni da capogruppo Udeur, lasciando anche il partito del Campanile, eda vicesindaco. L’ex esponente udeurrino, in merito spiega: “Tale decisione è scaturita dal fatto che il sindaco Mastella, il 3 marzo mi ha revocato senza alcuna spiegazione di carattere amministrativo, la delega di vicesindaco, nonché le numerose deleghe in materia di Rapporti istituzionali, Contenzioso, Igiene e Sanità, Centri Storici, Cimiteri, Politiche sociali, Turismo, Bilancio, Finanze e Tributi”. Inoltre, nella lettera di dimissioni consegnata da Carmine Tranfa, si legge:

“E’ veramente singolare che tale revoca sia stata esercitata dal sindaco, in modo fulmineo, dopo qualche qualche giorno che l’esponente (afferma riferendosi a se stesso ndr) ha espresso attraverso gli organi di stampa e quindi in modo democratico, riserve circa la scelta del nuovo candidato a sindaco in quota Udeur. Una tempestività che lascia davvero perplessi se si tiene conto che negli ultimi mesi le “apparizioni” del senatore Clemente Mastella al Comune di Ceppaloni sono state davvero poche. Poi sottolinea: “mi dimetto da consigliere con la coscienza pulita di chi da di aver operato innanzitutto in coerenza con il mandato conferito dagli elettori nel maggio 2003, e con la convinzione di aver profuso il massimo impegno personale e professionale al fine di conseguire il miglior risultato possibile per la comunità”. Pertanto, Carmine Tranfa ringrazia i cittadini “per la fiducia accordatagli e tutti i dipendenti comunali per il prezioso aiuto prestato in questo periodo di tempo”. In più, il consigliere dichiara: “Ho voluto sottolineare di aver operato in coerenza con il mandato ricevuto dagli elettori, perché qualche altro candidato ora Udeur non ha fatto la stessa cosa”. Mentre, parlando delle iniziative future. Carmine Tranfa, afferma: “Innanzitutto, poiché ritengo di essere un uomo coerente con le proprie idee, essendomi dimesso dall’Udeur, ovviamente appoggerò apertamente la lista antagonista. Non penso di scendre in campo, in quanto avevo dato la disponibilità al mio, ormai, ex partito di candidarmi come sindaco di Ceppaloni e penso si trattasse di una legittima aspirazione, peraltro condivisa da quasi tutti i consiglieri della maggioranza Udeur, nonché dal segretario del partito, i quali purtroppo al momento opportuno non hanno avuto ne il coraggio e ne la fermezza di contrastare decisioni verticistithe prese in assoluta solitudine. Aspirazione legittima - rimarca - dopo circa trent’anni, con brevi interruzioni, di attività amministrativa, dopo aver risolto innumerevoli e gravosi problemi, tra cui i più importanti sono quelli relativi al Castello medievale ed il recupero dei centri storici, ed avendo espresso sempre la massima disponibilità nei confronti dei cittadini. Dal punto di vista strettamente politico - anticipa Carmine Tranfa – penso che tornerò alle origini, visto che in passato ho sempre militato nella Democrazia cristiana. Attualmente, mi affascina il Partilo Democratico perché, oltre a condividerne i valori, vedo al suo interno una classe dirigente sia nazionale che locale seria, preparata e che fa ancora, come me, politica per amore verso gli altri e con passione, come si faceva una volta. In tutti questi anni di attività amministrativa, infatti, non ho mai percepito alcuna indennità che per legge spetta agli assessori. Non escludo che a breve – conclude – possa dare la mia adesione al Partito Democratico guidato da Walter Veltroni”.
 
Fonte: Il Sannio Quotidiano
Sei qui: Home News Carmine Tranfa: "Appoggerò la lista antagonista"
Find us on Facebook
Follow Us