Poesie d'Autunno

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)
Poesie d'Autunno 5.0 out of 5 based on 1 votes.

ProfessoreLe due poesie che seguono sembrano confliggere ed effettivamente confliggono poiché l’una esprime il disagio di un uomo che non ha l’amore di una donna, l’altra inneggia al desiderio di colui che possiede l’amore e dalla sua donna è riamato.

Quanto sopra sostanzia un falso problema. Esso è autentico solo per il razionalista, non per il poeta. La poesia è armonia dell’anima e da essa naturalmente sgorga. Il geometra, l’agrimensore descrivono la realtà nei suoi contorni precisi; il poeta la vagheggia. L’ingegnere redige progetti per realizzare opere concrete. Al contrario, il progetto del poeta è il lirismo, che spesso astrae dalla realtà ed è difficile da conseguire.

Buona lettura.

  

Solitudine

 

Al crepuscolo tra

sole e luna

una prostituta canta

il suo ritornello

tra buche e cartacce

un’auto non si ferma

fila veloce

verso il suo orizzonte,

nel mio cuore

amore avvampa

non accolto

e in tasca non resta

che il soldo per una

puttana.

 

 

Questo amore

 

Questo amore languido

come l’autunno

sovrasta la mia pena.

Nell’affanno ti cerco

nel buio dei sentimenti

che trasmigrano

come sogni all’orizzonte.

I sensi si risvegliano

a nuovi incontri

che profumano

d'incantesimo

e sulla porta ci sei tu

ad attendermi.

 

 

 

In morte di un carabiniere (Mario Cerciello Rega)

La bara avvolta in tricolore

portata a spalla, scandisce

sugli applausi la liturgia

del dolore. Giovane sposo col

sorriso saluta la bella moglie.

Non tornerĂ ! La sua strada

è l’obitorio. La macelleria di chi

ammazza per due spiccioli

non si fermerĂ .

Sente il caldo del sangue sulla mano

e, avvisato, si accanisce perché

egli è senza amore e senza

Cristo. Uomo, hai ucciso ancora

come i tuoi padri, come Caino

che portò il fratello ai campi.

Ma il grido degli innocenti è

giĂ  giunto agli orecchi del

 Padreterno.

 

Domenico Rossi è nato e vive a Ceppaloni in via Croce, 13.

Le due poesie che seguono sembrano confliggere ed effettivamente confliggono poiché l’una esprime il disagio di un uomo che non ha l’amore di una donna, l’altra inneggia al desiderio di colui che possiede l’amore e dalla sua donna è riamato.

Quanto sopra sostanzia un falso problema. Esso è autentico solo per il razionalista, non per il poeta. La poesia è armonia dell’anima e da essa naturalmente sgorga. Il geometra, l’agrimensore descrivono la realtà nei suoi contorni precisi; il poeta la vagheggia. L’ingegnere redige progetti per realizzare opere concrete. Al contrario, il progetto del poeta è il lirismo, che spesso astrae dalla realtà ed è difficile da conseguire.

Buona lettura.

 

 

Al crepuscolo

 

Al crepuscolo tra

sole e luna

una prostituta canta

il suo ritornello

tra buche e cartacce

un’auto non si ferma

fila veloce

verso il suo orizzonte,

nel mio cuore

amore avvampa

non accolto

e in tasca non resta

che il soldo per una

puttana.

 

 

Questo amore

 

Questo amore languido

come l’autunno

sovrasta la mia pena.

Nell’affanno ti cerco

nel buio dei sentimenti

che trasmigrano

come sogni all’orizzonte.

I sensi si risvegliano

a nuovi incontri

che profumano

d'incantesimo

e sulla porta ci sei tu

ad attendermi.

Sei qui: Home News Poesie d'Autunno
Find us on Facebook
Follow Us