"L'amore per la propria terra non può terminare quando il risultato elettorale non soddisfa"

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

fiorillo elio

Il Consigliere di opposizione Fiorillo bacchetta il sindaco Cataudo e il segretario nazionale dell'Udeur, Mastella

“Mastella si sente più cittadino di Benevento che di Ceppaloni? Ecco il dato emerso nel nostro comune dopo le scorse elezioni regionali”. Il Consigliere comunale di opposizione, Elio Fiorilo, critica e al contempo analizza quanto affermato dall’eurodeputato Clemente MAstella a seguito dei risultati elettorali registrati al termine della recente competizione per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania, cha ha visto la rielezione di Sandra Lo nardo Mastella all’interno del parlamento campano. Un risultato sicuramente positivo, ma che ha rilevato un’ottima affermazione della Lo nardo in città contro il dato conseguito nel paese natale dei coniugi Mastella dove la candidata dell’Udeur, pur avendo ottenuto oltre seicento preferenze, non ha evidentemente confermato l’appoggio che il partito del Campanile ha sempre avuto a Ceppaloni. Fiorillo, dunque, ritiene che “i risultati delle scorse elezioni regionali emersi a Ceppaloni possono essere sintetizzati da quanto affermato dall’eurodeputato Clemente Mastella in occasione della cerimonia, svoltasi al Calandra, per i festeggiamenti per la rielezione della moglie”.

Il Consigliere di minoranza, infatti rileva: “Alla luce del risultato elettorale l’ex Guardasigilli mi risulta che abbia preso le distanze dal suo paese e rivolgendosi direttamente all’attuale primo cittadino avrebbe dichiarato di sentirsi molto più cittadino di Benevento che di Ceppaloni” affermazioni che per Fiorillo rappresentano “una secca bocciatura proveniente dallo stesso segretario nazionale indirizzata all’Amministrazione ed al suo sindaco”. E commenta: “Bocciatura dal duplice peso attraverso la quale, a mio avviso, Mastella ha riconosciuto sia che il Comune di Ceppaloni è ormai lontano dall’essere feudo incontrastato del partito del Campanile e dall’altro canto dimostra ulteriormente la bocciatura contestuale da parte della cittadinanza del lavoro svolto da questa Amministrazione. La collettività ha così manifestato la propria disapprovazione per l’operato attuato fino ad oggi dall’attuale governo cittadino. A tal proposito, reputo che sia da sottolineare l’atteggiamento poco istituzionale del sindaco Cataudo che non ha esitato a dimostrare indifferenza dinnanzi ad una affermazione decisamente grave dal punto di vista politico ed istituzionale pronunciata da una persona che fino a qualche anno fa ricopriva il ruolo di primo cittadino di questa comunità. Ricordiamo, d’altro canto, che la candidatura a sindaco dell’attuale primo cittadino fu fortemente voluta dall’ex Guardasigilli che per perorare tale causa creò non poche rotture all’interno della sua Giunta, portando alle dimissioni dell’ex vice sindaco e storico rappresentante dell’Udeur Carmine Tranfa”. Inoltre, l’esponente della compagine di oppostone si dissocia anche dallo stesso segretario nazionale Mastella: “Non posso in alcun modo condividere le distanze prese dalla nostra comunità dell’ex primo cittadino nel momento in cui il dato elettorale ha dimostrato una presa di coscienza della cittadinanza dal punta di vista politico e non solo. Non si può favorire e promuovere l’amore per il prorio territorio solo quando lo stesso dimostra di condividere gli ideali di quel partito che a lungo tempo ha vantato un primato assoluto in termini di rappresentanza nella nostra comunità. Primato che evidentemente non esiste più”.

 

Fonte: Il Sannio Quotidiano

Sei qui: Home News "L'amore per la propria terra non può terminare quando il risultato elettorale non soddisfa"
Find us on Facebook
Follow Us