La strada scomparsa - Lettera di un cittadino

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (4 Votes)
La strada scomparsa - Lettera di un cittadino 4.8 out of 5 based on 4 votes.

strada angiolillo

Ceppaloni news:

Egregio Direttore, ancora una volta abuso della Sua disponibilità e del Suo giornale per evidenziare alcune anomalie che si riscontrano a Ceppaloni. Purtroppo, chi pensa che il nostro amato comune sia una ‘piccola Svizzera’, si sbaglia di grosso. Perché, non è così. I nostri problemi non sono solo il PUC o il trasferimento del finanziamento del Castello.

Ci sono problematiche altrettanto importanti. Una di queste riguarda circa dieci famiglie che vivono in una contrada, Sant’Angiolillo. Questi cittadini, probabilmente considerati dall’Amministrazione e dall’assessore ai Lavori Pubblici di serie ‘B’, qualche anno fa sono stati privati dell’unica strada comunale che permetteva loro di accedere alla Fondo Valle Sabato e, dunque, recarsi così, a Ceppaloni o Benevento. E sapete ciò come è accaduto? Si assegnano i lotti della zona industriale, precisamente i terreni alle aziende aderenti al Patto Territoriale Valle del Sabato, ed il Comune di Ceppaloni, non si capisce come e perché, destina una superficie ad un imprenditore che ricade sulla strada comunale Sant’Angiolillo. Praticamente, un’azienda viene costruita sulla strada comunale. Errore o cos’altro? Fatto sta, che i cittadini di Sant’Angiolillo non hanno più la strada diretta per andare a Benevento. E l’Amministrazione cosa fa? Nulla, proprio nulla. Ne una spiegazione, ne un’iniziativa per ovviare all’errore e al danno procurato agli abitanti della contrada. Perché l’assessore ai Lavori Pubblici o gli altri amministratori non hanno riparato all’errore facendo realizzare una strada alternativa nelle vicinanze? Chi doveva controllare prima, durante e dopo i lavori? O a pagare devono essere sempre gli stessi?

Caro Assessore ai Lavori Pubblici, certo se avessimo avuto più occasione di parlare con i nostri amministratori lo avrei fatto VERBALMENTE. Ma, purtroppo, il rapporto amministratori-cittadini è inesistente. Mai una riunione con i cittadini, mai una convocazione del Consiglio Comunale fuori dall’orario lavorativo, mai un confronto sereno e costruttivo con i cittadini, neanche e soprattutto sul PUC. Comunque, con questo intervento, corredato da alcune foto, vorrei lanciare un appello a tutti consiglieri comunali e a tutte le forze politiche di farsi carico di questa problematica. Perché i cittadini vanno trattati tutti allo stesso modo.

Nino Barone

cittadino di Ceppaloni

Sei qui: Home I vostri articoli La strada scomparsa - Lettera di un cittadino
Find us on Facebook
Follow Us